Courtney Love: “Johnny Depp mi ha salvato la vita!”

  • Johnny Depp è nel mezzo del processo per diffamazione contro l’ex moglie Amber Heard.
  • La vecchia compagna di Depp, Courtney Love, è ora indirettamente dalla sua parte.
  • In una dichiarazione, descrive come l’attore una volta le ha salvato la vita.

Courtney Love (57) ha riportato esperienze positive con Johnny Depp (58) in diversi clip Instagram pubblicati da un amico del cantante. I media statunitensi hanno riferito all’unanimità su questo. Depp sta attualmente combattendo una causa con la sua ex moglie Amber Heard (36). “Non voglio davvero giudicare pubblicamente. Voglio solo dirvi ragazzi che Johnny mi ha resuscitato nel 1995 quando sono andato in overdose fuori dalla Viper Room”, ha spiegato Love in uno dei video.

All’epoca, la 57enne stava affrontando la morte del marito, Kurt Cobain (1967-1994). Depp ha poi sostenuto anche la figlia della coppia, Frances Bean Cobain (29). Per il suo tredicesimo compleanno, la star di “Pirati dei Caraibi” ha scritto alla ragazza una lettera di quattro pagine.

Courtney Love simpatizza anche con Amber Heard

“Poi, senza che gli fosse stato chiesto, ha inviato limousine alla sua scuola in modo che lei e tutti i suoi amici potessero andare ai Pirati dei Caraibi”, ha continuato Love. “L’ha fatto un paio di volte. Le ha dato il suo posto alle prime con il suo nome sopra.” Nella sua dichiarazione, la cantante ha anche mostrato comprensione per Amber Heard: “Ero la donna più odiata d’America, anche prima di TikTok. Ho molta empatia per come deve essere Amber. Wow, puoi immaginarla? “

Il processo per diffamazione continua lunedì nella contea di Fairfax, in Virginia, con le argomentazioni conclusive previste per venerdì 27 maggio. Lo sfondo del processo: nel 2018, Amber Heard ha scritto sul “Washington Post” di essere stata vittima di violenza domestica. Nell’articolo non ha menzionato il nome del suo ex marito.

READ
David Beckham: Sua figlia Harper lo rende felice | intrattenimento

Sono molti milioni di dollari

La 58enne ha poi citato in giudizio l’attrice di “Aquaman” per diffamazione e ha chiesto un risarcimento di 50 milioni di dollari (circa 46 milioni di euro). Afferma che l’articolo del Washington Post ha seriamente danneggiato la sua carriera. La coppia si è sposata nel 2015 e si è separata nel 2016. Nel 2017 hanno divorziato. Entrambi si sono ripetutamente accusati a vicenda di violenza domestica.

Source link