Filippine: morti e feriti dopo l’incendio del traghetto

Stato: 23/05/2022 07:43

Almeno sette persone sono rimaste uccise e molte ferite nell’incendio di un traghetto nel nord-est delle Filippine. Sette passeggeri sono ancora dispersi, secondo la Guardia Costiera.

Almeno sette persone sono morte in un incendio di un traghetto nel nord-est delle Filippine. Altri sette passeggeri erano dispersi e 23 sono rimasti feriti e portati in ospedale, compreso il capitano, ha detto la Guardia Costiera.

Di conseguenza, la “M / V Mercraft” ha preso fuoco mentre si avvicinava a un porto marittimo nel comune di Real, nella provincia di Quezon. Molti dei 134 passeggeri e membri dell’equipaggio sono saltati in acqua in pericolo e molti sono stati salvati dalle navi nella zona. Un elicottero è stato parcheggiato per cercare i dispersi. Secondo i funzionari, l’incendio sarebbe scoppiato nella sala macchine del traghetto. Ora è sotto controllo, il relitto sarà rimorchiato fino alla riva del Real, ha detto.

Gli incidenti in mare non sono rari

Viaggiare sull’acqua fa parte della vita quotidiana nell’arcipelago delle Filippine. Gli incidenti in mare non sono rari nelle Filippine a causa di frequenti tempeste, barche non adeguatamente mantenute, sovraffollamento e applicazione permissiva delle norme di sicurezza.

L’incidente più grave avvenne nel dicembre 1987 quando il traghetto “Dona Paz” affondò dopo essersi scontrato con una petroliera carica di carburante. Più di 4.300 persone sono morte nel peggior naufragio in tempo di pace.

Source link

READ
Dubbi sulla causa dell'affondamento: danni all'Estonia maggiori del previsto