Notizie Ucraina nel live ticker ++++ A causa della “guerra aggressiva” – il diplomatico russo dell’ONU si dimette +++

eUn diplomatico russo veterano presso le Nazioni Unite a Ginevra ha rassegnato le dimissioni per la “guerra aggressiva” del suo paese in Ucraina. Nei 20 anni della sua carriera diplomatica ha vissuto diverse svolte nella politica estera russa, ha spiegato Boris Bondarev, che di recente si è occupato del ruolo della Russia alla conferenza sul disarmo di Ginevra. “Ma non mi sono mai vergognato del mio paese come lo ero il 24 febbraio di quest’anno”, ha scritto. Quel giorno iniziò l’invasione russa dell’Ucraina.

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori dei contenuti incorporati richiedono tale consenso in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite privacy in fondo alla pagina.

La dichiarazione di Bondarev era a disposizione dell’agenzia di stampa AP. “Quello che sta facendo il mio paese è inaccettabile”, ha detto al telefono. “Come funzionario, devi assumerti parte della responsabilità di questo. E non voglio farlo”. Ha spiegato le sue dimissioni in una lettera all’ambasciatore Gennady Gatilov, ha detto. L’ambasciata inizialmente non ha risposto alle richieste.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori dei contenuti incorporati richiedono tale consenso in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli eventi nel live ticker

14:00 – Vitali Klitschko avverte a Davos – L’Ucraina difende i valori democratici

Il sindaco della capitale ucraina Kiev, Vitali Klitschko, ha descritto la resistenza del suo Paese alla guerra di aggressione russa come una difesa dei valori democratici e della vita umana. È intervenuto alla riunione annuale del Forum economico mondiale a Davos, in Svizzera, davanti a uomini d’affari e capi di Stato e di governo di tutto il mondo.

READ
Ucraina-Notizie: Von der Leyen sostiene la richiesta ucraina di carri armati principali

Indicando il pubblico durante una tavola rotonda insieme a suo fratello Wladimir, Klitschko ha detto: “Ti difendiamo personalmente.” Ha detto: “Prima di tutto, combattiamo per i valori” e per essere parte del mondo democratico. Ha esortato i presenti a “essere proattivi perché lo stiamo pagando”. Ha parlato della vita umana come del prezzo più alto. Klitschko ha sottolineato che l’Ucraina ha bisogno di armi e sostegno politico ed economico.

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, a sinistra, e suo fratello Wladimir parlano con il fondatore del forum Klaus Schwab durante il World Economic Forum di Davos

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, a sinistra, e suo fratello Wladimir parlano con il fondatore del forum Klaus Schwab durante il World Economic Forum di Davos

Fonte: AP/Markus Schreiber

Wladimir Klitschko accoglie con favore la prima sentenza di un tribunale di Kiev contro un criminale di guerra russo. A margine del World Economic Forum di Davos, Klitschko ha dichiarato alla stazione televisiva WELT: “Penso che sia positivo perché il mondo deve vedere: anche il crimine ha una fine – e la fine è in un tribunale. E di conseguenza vieni punito per questo. Perché se non conosci le conseguenze, farai quello che vuoi. È quindi molto importante che avvenga qualcosa del genere”.

13:34 – La consegna del ghepardo in Ucraina sarà completata entro la fine di agosto

La consegna di 30 carri armati antiaerei Gepard all’Ucraina dovrebbe essere completata prima di settembre, se possibile. Dopo la fornitura precedentemente annunciata di 15 carri armati Gepard entro metà luglio, il resto dovrebbe essere consegnato dall’industria entro la fine di agosto, ha affermato lunedì un portavoce del ministero federale della Difesa a Berlino. Di conseguenza, questa settimana il…

Source link