Notizie Ucraina nel live ticker ++++ Habeck pubblicizza l’acquisto di una raffineria a Schwedt +++

Vizecancelliere e Il ministro federale dell’economia Robert Habeck, Verdi, ha confermato che ci sono potenziali acquirenti per la raffineria PCK a Schwedt. Interrogato dal canale di notizie WELT, Habeck ha dichiarato al World Economic Forum di Davos di sapere “che c’è interesse”. Ma il proprietario russo deve ancora accettare una vendita.

“Ma c’è anche un proprietario, Rosneft. Ed è importante che il sito di Schwedt venga mantenuto”, ha affermato Habeck. Lui e il suo ministero possono essere avvicinati come “moderatori” per una possibile vendita. “Chiunque sia interessato a investire in Schwedt oa continuare l’attività troverà sempre orecchie aperte e persone di contatto disponibili che riuniranno le persone giuste”, ha continuato Habeck.

L’oleodotto Druzhba per il petrolio russo termina a Schwedt. In particolare, gran parte della Germania orientale viene rifornita di prodotti petroliferi da lì. La raffineria è il più importante fornitore di prodotti petroliferi nell’area di Berlino-Brandeburgo. A causa della guerra di aggressione russa contro l’Ucraina, la Germania non vuole più importare petrolio dalla Russia.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori dei contenuti incorporati richiedono tale consenso in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli eventi nel live ticker:

19:12 – Baerbock riceve il ministro degli Esteri polacco Rau

Annalena Baerbock riceve martedì il suo collega polacco Zbigniew Rau per colloqui a Berlino. Il Ministero degli Esteri ha detto che riguarderà la guerra della Russia in Ucraina e altre questioni internazionali, europee e bilaterali. Per le 15:20 è prevista una conferenza stampa congiunta, che sarà trasmessa in diretta sui canali Twitter e sulla pagina Facebook del Ministero degli esteri federale.

READ
Poi una bottiglia di gin: Liz Truss ha perso anche l'insalata

La Polonia ha accolto di gran lunga il maggior numero di rifugiati dall’Ucraina ed è considerata il più importante sostenitore di Kiev nell’Unione Europea. Domenica, il presidente polacco Andrzej Duda è diventato il primo capo di stato straniero a parlare al parlamento di Kiev dall’inizio della guerra di aggressione russa.

leggi anche

Le Nazioni Unite a Ginevra

18:29 – Capo dell’amministrazione ucraino: la Russia bombarda il fronte senza sosta

Secondo fonti ucraine, il fronte dell’Ucraina orientale è costantemente bombardato dalla Russia. La situazione è difficile, ha detto all’agenzia di stampa AP di Kramatorsk il capo dell’amministrazione militare della regione di Donetsk, Pavlo Kyrylenko. Aspri combattimenti sono continuati vicino alla regione di Luhansk nel Donbass. I russi hanno cercato di prendere la città di Lyman per avanzare a Kramatorsk e Sloviansk, ha detto Kyrylenko.

Kramatorsk e la vicina Sloviansk sono le città più grandi di Donetsk non attualmente controllate dalle truppe russe. Kyrylenko ha detto che quando hanno cercato di prendere le città, i soldati russi le avrebbero distrutte. I russi hanno continuato a bloccare le evacuazioni. “Ci uccidono, uccidono la gente del posto durante l’evacuazione”, ha detto Kyrylenko.

18:23 – Processo ai militanti dell’Azovstal che si svolgerà nella regione

Secondo un leader separatista filorusso, i soldati ucraini catturati nella città portuale di Mariupol saranno processati direttamente nella regione. I prigionieri, che si sono rintanati nell’acciaieria Azovstal e alla fine si sono arresi, sono detenuti nel territorio dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk nell’Ucraina orientale, ha detto il leader separatista Denis Puschilin, secondo l’agenzia Interfax. Sarà organizzato un “tribunale internazionale”.

Citando una fonte coinvolta nel “tribunale”, Interfax ha anche scritto che un primo processo si svolgerà a Mariupol. Ulteriori giornate di prova potrebbero svolgersi anche in altre località.

READ
Il giorno della guerra in sintesi: la Russia vuole continuare gli scioperi contro le infrastrutture - L'Ucraina parla di "terrore energetico"

17:40 – Il diplomatico russo a Ginevra butta giù

Un diplomatico russo alle Nazioni Unite (ONU) a Ginevra ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico per l’invasione dell’Ucraina. Qualche anno fa ha iniziato con il…

Source link