L’ex professionista milanista Mario Balotelli con confezione da cinque e gol della Rabona: Süper Lig

Citazione di Da Luz

Citazione di roseo1990

Quando è in forma… è un grande attaccante, puoi raccontarmi tutte le storie che vuoi per anni 😛
Se le cose vanno bene, ovviamente prima devi fare le cose per bene, ma una volta che l’hai fatto, ti consegnerà gli obiettivi.

Tuttavia, due squalifica per cartellino giallo e una squalifica per cartellino rosso non significano necessariamente che sarebbe diventato più maturo e più calmo…

18 gol sono ancora un record molto decente.

Non ho mai detto che lo sia, ma non deve esserlo.
Voglio dire… abbiamo anche Jude con 9 cartellini gialli – lo chiami bullo?
Demirbay & Stindle anche 10 gialli
Bruno Fernandes 10
Xhaka 10G 1 R in 27 Spiele / Firpo 11G in 24 Spiele
Non devo dire niente sulla Spagna e sull’Italia, dove volano le carte, dove ci sono le zanzare sorrisi
Se lasciamo che i gialli si lamentino e le provocazioni dei tifosi, potremmo avere ancora 5 cartellini gialli rimasti.

Se Balotelli non fosse Balotelli ma si chiamasse Phillipp Lahm, probabilmente avrebbe visto 4 dei 10 gialli per lo stesso attacco. Stessa partita con Boateng, una volta che avrai una reputazione verrai punito subito da tanti arbitri per ogni piccola cosa. Lahm era considerato un innocente agnello con tanti arbitri alla volta senza VAR e avrebbe dovuto prendere qualche cartellino in più… ma non l’ha mai fatto sorrisi

Il giallo di Boateng non era più giallo oggi ^^
Il cartellino rosso di Balotelli non è nemmeno un cartellino rosso nella maggior parte dei campionati.

Citazione di Il-cancello-in-zm

Citazione di roseo1990

READ
Derby cittadino: diversi feriti durante un'operazione di polizia NDR.de - Notizie

Quando è in forma… è un grande attaccante, puoi raccontarmi tutte le storie che vuoi per anni 😛
Se le cose vanno bene, ovviamente prima devi fare le cose per bene, ma una volta che l’hai fatto, ti consegnerà gli obiettivi.

Certo, la serie di sconfitte di fine stagione è stata inappropriata e ti sei perso in Europa, ma dopo la sua apparizione come ospite a Monza, che non è andata tanto bene neanche ad altri.. non ci avevi pensato che modo neanche.

Balotelli non è mai riuscito a segnare più di 18 gol in campionato in carriera e ne ha realizzati solo 19 in una stagione a Nizza. E questo nonostante abbia giocato per le triplette Inter, campioni di Man City, Liverpool e Milan.

Ovviamente era un buon attaccante e io metterei la sua qualità di tiro ai massimi livelli. Ma con Balotelli c’era sempre qualcosa, e poi, a quasi 32 anni, c’è da dire che non è bastato alla sua grande (è un termine flessibile, ha vinto un bel titolo) carriera. Dopotutto, la stagione in Turchia è stata solo la sua terza in cui è stato un giocatore regolare indiscusso.

PS Se andiamo dalla tabella dell’equità da kicker (giallo 1 punto, giallorosso 3 punti, rosso 5 punti), allora Balotelli ha un punto a gol in carriera rigido è una parola..

beh, se prendi 18 gol come parametro, ma se guardiamo più da vicino, le sue statistiche al City erano tutt’altro che pessime. Nella sua seconda stagione era in realtà un giocatore regolare lì e aveva la sua quota di scudetto. 14 marcatori in 21 partite i 21/22enni non erano male.

READ
Premier League: la prossima follia di Erling Haaland a Manchester! | Gli sport

1,5 anni al Milan anche lui da titolare. 43 partite 33 marcatori
Il cambio del Liverpool è stato totale.
Tornare al Milan non è stato niente, anche perché Allegri non c’era più, niente ha funzionato sotto Mihalovic.

2 anni top in assoluto sotto Favre, Favre di tutte le persone.
66 partite e 47 marcatori con Favre, con Vieira il Nizza non era più il Nizza.
All’OM per sei mesi non era neanche male e anche un giocatore regolare (se inizi 10 partite su 15)

Quindi non so bene come ti viene in mente 3 stagioni regolari.
Se tralascio il primo tempo di Liverpool e City, in realtà ha finito con almeno una media di 60 minuti ovunque tranne che nella 2a stagione dell’Inter. Tanto più che all’Inter aveva ancora Eto & Milito ed era il 18enne o anche Crespo, Adriano, Ibra l’anno prima e al City Tevez, Dzeko, Adebayor, Jo e Roque ed era il 19enne l’anno dopo Agüero… beh, non dobbiamo fingere che sia stato così facile per lui diventare un habitué lì da giovane.

Le statistiche mostrano chiaramente cosa intendevo dire .. se lo lasci essere come è, allora ha anche segnato dei gol. Ovviamente aveva i suoi compagni di squadra e allenatori che non volevano cambiarlo.
Come mai ha parlato così tanto di Favre? Favre sapeva cosa poteva fare Balotelli.. ma sapeva anche cosa succede quando vuoi fargli qualcosa che non sarà mai. Quindi Favre lo lasciò fare e ne fu premiato. Allegri e Montella sono ulteriori esempi.

E se guardiamo che personalità aveva come allenatore… La carriera è iniziata con…

READ
Hannover 96 e Holstein Kiel restano a distanza dalla vetta

Source link