Lion’s Den 2022: Products – chi ha ottenuto un accordo nell’episodio 8?​​

“La fossa del leone”
:
Chi ha ottenuto un accordo nell’episodio 8?

L’undicesima stagione dello spettacolo dei fondatori “The Lion’s Den” è in pieno svolgimento. Nel nuovo episodio, ai leoni sono stati presentati cosmetici a base di canapa e un servizio di consegna barbecue, tra le altre cose. Chi potrebbe convincere i leoni? Tutte le informazioni sulla stagione in corso.

+++ 24 maggio +++

Nell’ultimo episodio, i leoni sono stati nuovamente presentati con cinque diversi prodotti da entusiasti fondatori. chi potrebbe Giuditta Williams, Ralf Dummel, Carsten Maschmeyer, Nils Glagau, Dagmar Woehrl, Nico Rosberg e Giorgio Kofler convincere?

Le offerte dell’episodio 8

È iniziato nel nuovo episodio di “La fossa del leone” il fondatore Pim Ampikitpanich che ha creato il loro prodotto Calcestruzzo presentato. Questa è una scatola da cucina con la quale i piatti tailandesi possono essere preparati rapidamente, ma comunque gustosi. Il fondatore spera di avvicinare la cucina thailandese alle persone in Germania. Judith Williams e Dagmar Wöhrl erano entusiaste del prodotto e del fondatore e inizialmente hanno offerto un accordo. Ma Kofler vuole anche l’investimento. “Mi hai davvero conquistato come imprenditore”, ha detto al fondatore prima che potesse concludere l’affare. Kofler fornisce i 250.000 euro desiderati per il 23% delle azioni della società.

Quindi Roman Römmich ha presentato il suo prodotto “Immagine Teatro con il quale spera di portare più immaginazione nelle stanze dei bambini tedeschi. La casetta in cartone può essere facilmente smontata, ricostruita e tinteggiata grazie alle pareti modulari. Inoltre, le pareti verniciabili dovrebbero essere facili da lavare. Abbastanza per convincere uno dei leoni. Infine, Ralf Dümmel ha colpito e investito i 50.000 euro desiderati per il 25% delle azioni della società.

Successivamente, un trio fondatore si è messo davanti ai leoni. Laura Simonow, Finn Hänsel e Fabian Friede hanno presentato la loro linea di prodotti Questo Posto” davanti. La particolarità della linea di cosmetici: gli ingredienti più sostenibili possibili, tra le altre cose canapa, salice bianco e curcuma. Ma a causa dei ruoli poco chiari dei fondatori, un leone dopo l’altro è uscito, lasciando solo Judith Williams. “Sono combattuto”, ha detto Williams, che alla fine voleva il 25,1% delle azioni della società per 200.000 euro. Troppo per i fondatori, che volevano rinunciare solo al dieci per cento: sono tornati a casa senza un accordo.

Le cose sono andate meglio per i due fondatori di Keego, che ha presentato ai leoni una bottiglia per bere sostenibile. Lukas Angst e Bernd Deussen volevano 380.000 euro di capitale iniziale dai leoni e sarebbero disposti a rinunciare al 12% delle azioni. Carsten Maschmeyer e Georg Kofler erano disposti a investire, ma insieme chiedevano il 25,1%. Dopo ulteriori brevi trattative, i fondatori e gli investitori hanno quindi concordato il 20 percento.

L’ultimo prodotto dell’episodio 8 aveva il motto: “Chilling and grilling”. Presenti anche i tre fondatori Jonas Bräuer, Jonas Möslein ed Erik Lachmann Alla griglia un servizio di consegna in particolare per il cibo alla griglia. Ma non sono riusciti a convincere nessuno dei leoni con la loro idea. “Per quanto simpatici come te, così buono e lodevole settore della condivisione […] in qualche modo non credo nella redditività”, ha affermato Carsten Maschmeyer. Così i tre fondatori hanno dovuto lasciare la grotta senza i loro desiderati 75.000 euro.

+++ 23 maggio +++

Nell’episodio 7, “VapoWesp”, “NiceTarts” e “Mijasi” sono riusciti a convincere i leoni. Anche nella nuova puntata di “Die Höhle der Löwen” i fondatori osano presentare cinque prodotti agli investitori. Tra l’altro, questa volta c’è un servizio di consegna barbecue e una linea di cosmetici a base di canapa. Quali altri prodotti stanno aspettando i leoni.

I prodotti nell’episodio 8

Sta diventando di nuovo culinario: Pim Ampikitpanich è il fondatore di “Calcestruzzo e vuole avvicinare gli europei alla cucina thailandese in modo semplice. E con la scatola da cucina, i piatti tailandesi possono essere preparati rapidamente. Per realizzare la sua idea, la fondatrice spera in un’iniezione di denaro di 250.000 euro. In cambio, sarebbe disposta a rinunciare al 20 percento delle azioni della società.

Inoltre, aspetta con me “Questo Posto

Source link

READ
Come un ragazzo innamorato ad Hannover costringe una giovane donna a prostituirsi