Infiammazione del letto ungueale della punta o del dito: puoi farlo

I tagli o la cura delle unghie negligente sono due esempi. La pelle screpolata delle mani e dei piedi favorisce anche l’ingresso degli agenti patogeni.

Il contatto troppo frequente con acqua, detergenti, sapone o lozioni detergenti può irritare la pelle, così che i germi possono danneggiare il letto ungueale. Infine, anche le unghie incarnite sono un possibile motivo. Questi spesso causano infiammazione cronica.

Ragioni dell’infiammazione: fattori di rischio

Vari fattori di rischio rendono più probabile l’infezione: persone con pelle molto secca o neurodermite particolarmente in pericolo.

Anche un sistema immunitario indebolito o malattie come il diabete mellito sono considerati possibili fattori di rischio per l’infiammazione del letto ungueale della punta o del dito. I malati di cancro che vengono trattati con determinate terapie spesso soffrono di infiammazione del letto ungueale.

Possibili sintomi di infiammazione del letto ungueale

L’infiammazione del letto ungueale è spesso riconosciuta dai seguenti sintomi:

  • grave arrossamento della pelle
  • gonfiore del letto ungueale
  • Prurito e calore nella zona interessata
  • Dolore alle dita delle mani e dei piedi

Potrebbe formarsi del pus sotto l’unghia. Se la vescica del pus non scoppia da sola, dovresti consultare un medico. La vescica di pus esercita una pressione extra sull’unghia e può causare dolore. Se l’infiammazione non viene curata per un lungo periodo di tempo, anche l’unghia può cadere.

L’infiammazione cronica del letto ungueale è solitamente meno dolorosa di quella acuta. Qui l’unghia diventa spesso verdastra o giallastra.

Auto-aiuto per l’infiammazione del letto ungueale

Esistono diversi modi per trattare l’infezione del letto ungueale. Nelle prime fasi dell’infiammazione, puoi prendere varie misure da solo. Tuttavia, se l’infiammazione del letto ungueale è più avanzata ed è ancora presente dopo circa tre giorni nonostante l’autoaiuto, è necessario contattare un dermatologo.

READ
La dieta chetogenica riduce la fatica e la depressione nei pazienti con SM | Città della salute Berlino

Per trattare un’infiammazione acuta e piuttosto debole del letto ungueale con rimedi casalinghi, i bagni caldi delle parti interessate del corpo sono una buona idea. Questi possono aiutare ad alleviare i sintomi. Se si è formato del pus, spesso può defluire meglio. Le piante medicinali come la camomilla o l’arnica, che aiutano a inibire l’infiammazione, sono consigliate come additivo. Dopo il bagno, le persone colpite dovrebbero strofinare l’area con una soluzione disinfettante che contiene, ad esempio, iodio o altri agenti antibatterici. I bagni dovrebbero essere fatti due volte al giorno e durare circa 20 minuti.

I seguaci della naturopatia raccomandano l’omeopatia per l’infiammazione del letto ungueale. Per trattare un focus di pus, gli omeopati, ad esempio, usano Hepar sulfuris, inizialmente a bassa potenza. Se il focus del pus si è aperto, con una potenza maggiore. Secondo gli omeopati, anche Myristica sebifera può fornire sollievo. In caso di infiammazione prolungata, invece, gli omeopati possono consigliare Silicea a supporto delle difese cutanee.

Aiuto rimedi casalinghi e l’omeopatia non combatte l’infezione, puoi anche usare medicinali da banco e unguenti della farmacia. Si sono affermati i cosiddetti unguenti pull or pull con il principio attivo bituminosolfonato di ammonio, che hanno un effetto antinfiammatorio e di promozione della circolazione sanguigna. Nelle prime fasi dell’infiammazione, puoi provare a usare farmaci antisettici: se l’infiammazione è più avanzata, gli unguenti sono generalmente inefficaci.

Source link