Ucraina-News: Henry Kissinger propone che l’Ucraina ceda il territorio alla Russia

DL’ex segretario di Stato americano Henry Kissinger ha suggerito al World Economic Forum di Davos che l’Ucraina cedesse i territori alla Russia per fermare la guerra. Il 98enne vincitore del Premio Nobel per la pace ha anche affermato lunedì che l’Occidente non dovrebbe contribuire alla sconfitta della Russia. Ne ho parlato per la prima volta quotidiano britannico “Daily Mail”.

Secondo Kissinger, l’Ucraina dovrebbe avviare i negoziati “prima che ci siano turbolenze e tensioni che non sono facili da superare”. Ha anche detto: “Idealmente, il confine sarà ripristinato com’era una volta.” Continuare la guerra oltre questo punto non sarebbe più a favore della libertà dell’Ucraina, ma di una nuova guerra contro la Russia.

Kissinger avverte di un ulteriore intervento occidentale nella guerra. Non bisogna dimenticare la posizione di potere della Russia in Europa. Nel suo discorso di apertura al Vertice economico mondiale di Davos, Zelensky ha messo in guardia dal lasciare che la Russia se la cavi con l’attacco all’Ucraina.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori dei contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli eventi nel live ticker

12:07 – I ministri delle finanze dell’UE discutono di miliardi di aiuti per l’Ucraina

I ministri delle finanze dell’Unione europea stanno discutendo a Bruxelles di nuovi miliardi di aiuti per l’Ucraina. Il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis ha promosso la proposta della sua autorità di fornire nove miliardi di euro come aiuti di emergenza. Con questo, la Commissione Europea vuole aiutare a scongiurare il fallimento nazionale nella guerra di aggressione russa. Il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire, che guiderà il Consiglio dei ministri fino a fine giugno, ha parlato di “buona idea”. Il Fondo monetario internazionale (FMI) stima che il fabbisogno di finanziamento dell’Ucraina entro giugno ammonterà a oltre 14 miliardi di euro.

READ
Guerra in Ucraina in diretta: il Segretario di Stato Usa fa importanti promesse all'Ucraina

Le Maire ha detto che prenderà in considerazione anche la proposta di Bruxelles di utilizzare i fondi russi congelati sotto le sanzioni dell’UE per ricostruire l’Ucraina. Il ministro delle finanze austriaco Magnus Brunner, invece, ha espresso scetticismo. Ha sottolineato che questo piano della commissione era “politicamente comprensibile e comprensibile, ma giuridicamente molto difficile” da attuare.

Bruno Le Maire suona il campanello per aprire il Consiglio Affari economici e finanziari il 24 maggio 2022 a Bruxelles

Bruno Le Maire suona il campanello per aprire il Consiglio Affari economici e finanziari il 24 maggio 2022 a Bruxelles

Credito: AFP/KENZO TRIBOUILLARD

Inoltre, le deliberazioni dei ministri delle finanze dell’UE riguardano ancora l’attuazione dell’accordo internazionale su un’imposta minima globale del 15 per cento per le grandi imprese. Finora la Polonia ha bloccato la necessaria decisione unanime. Le Maire ha detto che voleva fare di tutto per una svolta entro il 17 giugno. Poi i ministri delle finanze si incontreranno per l’ultima volta sotto la presidenza francese.

11:56 – La guerra in Ucraina sta restringendo il mercato europeo degli smartphone

La guerra di aggressione della Russia in Ucraina ha causato una significativa contrazione del mercato europeo degli smartphone nell’ultimo trimestre. Secondo i calcoli della società di ricerche di mercato Canalys, le vendite sono diminuite del dieci percento su base annua a 41,7 milioni di dispositivi. La maggior parte del calo è dovuto al calo delle vendite in Ucraina e Russia, ha sottolineato l’analista Runar Bjørhovde martedì.

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori dei contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49 (1) (a) GDPR. Di più…

Source link