Avvio con un cambio di strategia: i Gorilla tagliano centinaia di posti di lavoro

Stato: 24/05/2022 11:09

Profitti invece di crescita: la start-up berlinese Gorillas sta tentando un’inversione di marcia strategica. Il servizio di consegna sta rivedendo la sua strategia di espansione e licenziando 300 dipendenti per ridurre i costi e diventare più redditizio.

Il servizio di consegna veloce Gorillas vuole essere in nero più velocemente del previsto. Per raggiungere questo obiettivo, la start up ha annunciato profondi tagli all’organico: saranno licenziati circa 300 dipendenti, che corrispondono alla metà degli addetti alla gestione dei gorilla. Lo ha annunciato la società.

Secondo il capo dell’azienda Kagan Sümer, Gorillas vuole anche esaminare “tutte le opzioni strategiche” per le sue attività in Italia, Spagna, Danimarca e Belgio. Questo potrebbe significare una cessazione delle attività, ma anche una vendita o un riorientamento. Ora Gorillas vuole concentrarsi su Germania, Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Stati Uniti per risparmiare sui costi. Secondo Sümer, questi paesi rappresentano attualmente circa il 90% del business.

miliardi di valore entro due anni

La start-up berlinese, fondata solo due anni fa, si era espansa enormemente nel settore delle consegne altamente competitivo ed è stata valutata dagli investitori a circa 2,5 miliardi di euro alla fine del 2021. Ad ottobre, Gorillas ha raccolto 860 milioni di euro dagli investitori attraverso un round di finanziamento, denaro inizialmente utilizzato principalmente per espandere l’attività. Anche la società DAX Delivery Hero è stata coinvolta con Gorillas lo scorso anno e ha investito 235 milioni di euro nella partecipazione.

In termini di strategia di crescita, Gorillas è stata anche piuttosto intransigente quando si trattava dei suoi dipendenti. In primavera, l’azienda ha licenziato i dipendenti in sciopero per migliorare le condizioni di lavoro.

READ
Mercato azionario: questi 13 titoli azionari tedeschi sono attualmente dei veri affari

Il capo dell’azienda Sümer ha ora descritto un riallineamento della strategia in un’intervista all’agenzia di stampa Reuters. “Guardando ai mercati dei capitali in questo momento, dobbiamo compiere ulteriori passi per aprire la strada alla redditività”, afferma Sümer. Vogliono diventare una società redditizia. Per quanto riguarda la crescita, invece, il ritmo è ancora quello giusto: “Da ottobre abbiamo triplicato il nostro business e nove volte la nostra efficienza”.

Il rischio è “irritante”

A quanto pare, gli sponsor dei Gorilla hanno inviato segnali appropriati all’azienda in background. Il rischio ora è “irritante per gli investitori”, afferma il manager. Ciò rende difficile raccogliere denaro in questo momento. Ciò dovrebbe valere anche per i potenziali investitori prima e dopo l’IPO. Secondo il servizio di settore Deutsche Startups, i Gorilla avevano già un’IPO tramite un veicolo di investimento in primavera SPAZIO (società di acquisizione per scopi speciali) sottoposta a revisione contabile. In considerazione dell’attuale contesto di mercato, è probabile che gli attuali piani del mercato azionario siano stati posticipati per il momento.

La riduzione dei costi fissi sembra essere al centro degli sforzi di austerità dei gorilla. I 300 dipendenti che ora vengono licenziati lavorano esclusivamente nell’amministrazione. I circa 14.000 conducenti non sono interessati dai tagli di posti di lavoro.

Source link