Hamilton ha infranto le regole del parco chiuso a Barcellona?

(Motorsport-Total.com) – Potrebbero provenire queste registrazioni Lewis Hamilton avere delle conseguenze? È emersa online una foto che mostra il pilota Mercedes che sembra toccare l’ala della Red Bull di Sergio Perez dopo il Gran Premio di Spagna, suscitando paragoni con la controversia a San Paolo 2021.

Lewis Hamilton

Lewis Hamilton affronta nuove polemiche online

Ingrandisci

All’epoca, Max Verstappen è stato sorpreso a toccare l’ala posteriore di Hamilton dopo le qualifiche, dopodiché è stato multato di € 50.000.

La foto attuale di Barcellona sembra essere stata scattata qualche tempo dopo la cerimonia del podio, poiché le vetture sono state allontanate dalla loro posizione originale subito dopo la gara e si sono schierate fianco a fianco nel Parc Ferme.

Le registrazioni video suggeriscono il contrario

Hamilton era stato chiamato per un controllo antidoping di routine in quel momento, motivo per cui dovette recarsi al centro medico del circuito. Da ciò si può concludere che la foto è stata scattata al ritorno dal controllo antidoping, molto tempo dopo la cerimonia di premiazione.

Tuttavia, non è del tutto chiaro se Hamilton abbia effettivamente toccato l’ala o sia semplicemente passato tra l’auto e la barriera dietro di essa. Le registrazioni video del momento suggeriscono quest’ultimo.

Indipendentemente da ciò, potrebbe anche essere una questione di tempi e se le vetture fossero ancora ufficialmente in condizioni di parco chiuso, di solito portate via dai loro team una volta autorizzate dalla FIA.

Per classificare: il comportamento di Verstappen in Brasile lo scorso anno è stato considerato una violazione dell’articolo 2.5.1 del Codice sportivo internazionale FIA.

READ
Herrich – Hertha ha un nuovo amministratore delegato

Dichiara: “Sono ammessi all’interno del parco chiuso solo gli ufficiali preposti. Interventi, verifiche, adeguamenti o riparazioni sono ammessi solo se autorizzati dagli stessi funzionari o secondo le norme vigenti”.

La storia è diventata ancora più esplosiva perché l’ala di Hamilton ha poi fallito il check. Nello specifico è stata criticata la distanza tra i flap delle ali posteriori.

Verstappen ha quindi ricevuto una sanzione nel 2021

All’epoca, gli steward hanno esaminato le riprese a bordo di varie auto nel Parco Chiuso, nonché i video ripresi dai fan e pubblicati su Internet. Alla fine si è convenuto che Verstappen avesse toccato la Mercedes, ma non avesse esercitato alcuna forza sull’ala.

Quindi non aveva contribuito al fatto che l’auto non rispettasse le regole. Tuttavia, nel loro verdetto, i commissari hanno chiarito che Verstappen non avrebbe dovuto toccare l’auto e lo hanno multato di 50.000 euro.


Lewis Hamilton: La fine è più vicina dell’inizio

La svolta è iniziata: Christian Nimmervoll spiega la sua rubrica “Chi ha dormito peggio stanotte” su Lewis Hamilton. Altri video di Formula 1

“I commissari sono consapevoli che è diventata un’abitudine per i piloti toccare le vetture dopo le qualifiche e le gare. Questa è stata anche la spiegazione di Verstappen”, si legge nel verdetto, “toccando questa zona della vettura che è nelle ultime gare è stato un punto di speculazione tra le due squadre”.

La FIA ha inasprito le regole del Parco Chiuso per il 2022

“Questa tendenza generale è stata considerata per lo più benigna e quindi non uniformemente penalizzata. Tuttavia, è una violazione del parco chiuso con un potenziale significativo di causare danni”.

READ
Frenkie der Jong è aperto al trasferimento in Bayern!

La sanzione è stata irrogata dai Commissari Sportivi «in considerazione del fatto che, a parere dei Commissari, nella fattispecie non è stato cagionato un danno diretto e che non vi è alcun precedente precedente per siffatte sanzioni, ma che si tratta di una violazione del regolamento “.

Hanno anche sottolineato che future violazioni potrebbero essere punite in modo diverso. La FIA ha apportato ulteriori modifiche al regolamento sportivo di quest’anno. L’articolo 60.5 stabilisce che “i conducenti non devono in alcun modo interferire con i protocolli del parco chiuso”. Resta da vedere cosa significhi nel caso attuale.

Source link