Notizie sull’Ucraina: un altro attacco all’approvvigionamento energetico di Kiev | Europa attuale | DW

L’essenziale in breve:

– Morti in attacchi alle infrastrutture a Kiev e in altri luoghi

– Il sindaco di Kiev Klitschko avverte dei rigidi mesi invernali

– Anche la Repubblica di Moldavia segnala blackout

– L’Ucraina istituisce migliaia di centri di emergenza

– Il Parlamento UE condanna la Russia come sostenitrice del terrorismo

Ancora una volta sono stati segnalati attacchi missilistici dalla capitale ucraina Kiev e da altre aree. Secondo l’amministrazione militare locale, tre persone sono state uccise e sei ferite a Kiev. Inoltre, un oggetto infrastrutturale critico è stato danneggiato dai bombardamenti russi, come ha annunciato il sindaco Vitali Klitschko nel servizio di notizie Telegram. Non è chiaro quale edificio fosse.

La televisione terrestre è fallita per un breve periodo e ci sono state fluttuazioni più forti nella rete elettrica già in difficoltà. Poco dopo, Klitschko ha annunciato che l’approvvigionamento idrico era fallito nell’intera metropoli con i suoi tre milioni di abitanti. Gli allarmi aerei sono scattati in tutto il paese.

Esplosioni – alcune delle quali causate da difese antiaeree – sono state segnalate anche dalle regioni di Odessa, Mykolaiv, Poltava e Dnipropetrovsk. Inizialmente non c’erano informazioni su possibili vittime. Secondo il sindaco Andriy Sadowyj, la città ucraina occidentale di Lviv era inizialmente completamente senza elettricità dopo gli attacchi. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a New York ha programmato una sessione speciale per mercoledì a causa degli attacchi.

Inizio dell'inverno a Kiev, in Ucraina

Secondo il sindaco Vitali Klitschko, i cittadini di Kiev devono aspettarsi mesi invernali difficili

Klitschko: “Il peggior inverno dalla seconda guerra mondiale”

Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, vede la sua città affrontare mesi difficili. “Questo è il peggior inverno dalla seconda guerra mondiale”, ha detto Vitali Klitschko del quotidiano “Bild” (edizione del mercoledì). Bisogna essere preparati allo “scenario peggiore” di interruzioni di corrente diffuse a basse temperature, secondo il sindaco ucraino Capitale: “Allora bisognerebbe evacuare parti della città”, ha avvertito l’ex pugile professionista, dal 2014 responsabile delle sorti della metropoli.

Vitali Klitschko

READ
La polizia cattura un serial killer - "Era in missione omicida"

Vitali Klitschko, sindaco di Kiev, avverte di un inverno difficile per la sua città

Ha accusato il leader russo Vladimir Putin ha affermato di voler spingere gli ucraini a fuggire da Kiev attaccando le infrastrutture civili. “Putin vuole terrorizzare le persone, lasciarle congelare senza luce”. Quindi dovrebbe fare pressione sul presidente ucraino Volodymyr Selenskyj essere esercitato.

“Ma questo non accadrà. La mia impressione è che le persone diventeranno solo più arrabbiate, più determinate. Non moriremo o fuggiremo come vuole Putin”, ha detto Klitschko. Ha chiesto alla Germania di inviare con urgenza generatori, indumenti protettivi e beni umanitari oltre alle armi per la difesa.

Blackout in Moldavia

Dopo i nuovi attacchi missilistici russi contro l’Ucraina, anche il suo paese vicino, la Repubblica di Moldavia, ha riportato diffusi blackout. “Dopo il bombardamento russo del sistema energetico ucraino nell’ultima ora, abbiamo avuto massicce interruzioni di corrente in tutto il paese”, ha scritto il vice primo ministro moldavo Andrei Spinu nel servizio di notizie Telegram.

Il governatore della regione ucraina di Khmelnytskyi ha annunciato che la centrale nucleare è stata disconnessa dalla rete elettrica dopo gli ultimi attacchi. I media hanno anche riferito di arresti di emergenza in altre due centrali elettriche. Inizialmente non era chiaro se ci fosse una connessione tra questi incidenti e le interruzioni di corrente in Moldavia.

4000 “Centri di invincibilità”

L’Ucraina sta allestendo centri di emergenza in tutto il paese per prendersi cura della popolazione. Il presidente Selenskyj ha descritto le stazioni di rifornimento, in cui elettricità, riscaldamento, acqua, internet, telefono e medicine sono disponibili gratuitamente, come “centri di invincibilità”.

Ucraina, Cherson |  I residenti aspettano alla stazione ferroviaria il treno per Kiev

READ
Scappatoia per il traffico marittimo: il commercio sul Bosforo prospera nonostante le sanzioni

Cavi di ricarica e riscaldamento: come in questa sala della stazione di Cherson, la popolazione nei centri di emergenza dovrebbe ricevere aiuto

Nel suo video discorso serale, ha detto: “Se ci sarà un altro massiccio attacco russo ed è chiaro che l’alimentazione non può essere ripristinata per ore, i ‘centri di invincibilità’ entreranno in azione con tutti i servizi essenziali”. L’Ucraina deve essere preparata per qualsiasi scenario. Più di 4.000 centri sono già stati istituiti e altri sono in programma.

Le autorità locali dovrebbero fornire informazioni “dove trovare supporto in caso di interruzione prolungata della corrente”. Alle aziende viene anche chiesto di fornire camere o aiuto. L’Ucraina ha lottato con le interruzioni di corrente dovute agli attacchi russi alla rete elettrica, ma anche con…

Source link