Hertha BSC: il presidente Werner Gegenbauer e Ingo Schiller si dimettono

Bundesliga Sconvolgimento a Berlino

Ore dopo il salvataggio, Hertha BSC ha dato il via all’ondata di dimissioni

L’Hertha BSC ha impedito la retrocessione dalla Bundesliga all’ultimo momento. Ora inizia lo sconvolgimento: poche ore dopo la vittoria per retrocessione in casa dell’Hamburger SV, i responsabili ne stanno assumendo le conseguenze.

DLa catastrofe sportiva è stata prevenuta all’ultimo momento, ora lo è Hertha BSC dopo il successo del campionato prima di un grande sconvolgimento. Secondo i rapporti di “Bild” e “Wirtschaftswoche”, Werner Gegenbauer vorrebbe dopo il salvataggio di 2:0 (1:0) nella retrocessione contro Hamburger SV dimettersi dal suo incarico.

Il presidente dell’Hertha andrebbe così in pensione pochi giorni prima dell’assemblea generale dell’associazione. C’erano già due mozioni per votare contro il 71enne Gegenbauer; più una mozione per votare fuori l’intero comitato esecutivo di sette membri. L’investitore Lars Windhorst in particolare aveva apertamente chiesto il rovesciamento di Gegenbauer a causa del continuo fallimento.

Hertha BSC ha nel frattempo contraddetto le notizie sulle dimissioni di Gegenbauer martedì. Contrariamente a quanto riportato dai media, il Presidente non si è dimesso dall’incarico. L’amministratore delegato Fredi Bobic ha detto in un giro di colloqui che si è rammaricato per le voci. “È il nostro presidente in questo momento”, ha spiegato Bobic.

Gegenbauer non è l’unico responsabile che apparentemente lascerà presto il club della Bundesliga di Berlino. Come riportato dal “Tagesspiegel” martedì sera, anche il CFO Ingo Schiller lascerà il club dopo più di 20 anni. Il contratto con il 56enne scadrà il 31 ottobre, ha confermato martedì l’Hertha. Oltre al direttore sportivo Bobic, Schiller è attualmente uno dei due amministratori delegati.

Hertha BSC - Gegenbauer e Windhorst

Relazione gelida: il presidente Werner Gegenbauer (a sinistra) e l’investitore Lars Windhorst hanno recentemente condotto pubblicamente il loro conflitto

Quelle: pa/dpa/Andreas Gora

leggi anche

Schiller è entrato a far parte del Comitato Esecutivo Hertha BSC nel 1998 ed è Direttore Finanze dal luglio 2001. Dal 2013 è anche membro del consiglio di sorveglianza della German Football League (DFL).

Hertha prima di un grande sconvolgimento

Bobic aveva annunciato che avrebbe rinnovato il tradizionale club berlinese nella prossima stagione. Quando è entrato in carica la scorsa estate, è stato supportato da due colleghi nella direzione del club: Carsten Schmidt come capo della direzione e Ingo Schiller. Dopo il ritiro di Schmidt per motivi privati, sarebbe stato l’unico amministratore delegato rimasto a causa dell’addio di Schiller.

leggi anche

Evento unico nel calcio tedesco: Jürgen Klinsmann documenta in dettaglio il suo tempo a Berlino in 22 pagine.  Nessuna pietra viene lasciata intentata

Per la prossima stagione, l’Hertha ha bisogno anche di un nuovo allenatore dopo la partenza dell’allenatore dei soccorritori Felix Magath. Magath, che ha preso il posto di Berlino nelle fasi finali di una stagione fallita, ha detto dopo aver battuto il HSV: “Il progetto è già finito. Il mio lavoro era rimanere in campionato. Questo è stato il caso del fischio finale”.

Source link

READ
TV spenta: il boicottaggio dei Mondiali da parte degli attivisti fa arrabbiare i tifosi