Permesso di cortesia: Primo volo in parapendio dall’Everest

Stato: 24/05/2022 15:15

Un 55enne è decollato dall’Everest con un parapendio, diventando il primo parapendio a farlo legalmente dalla montagna più alta del mondo. Il suo piano non ha funzionato.

Per la prima volta un parapendio è decollato dall’Everest con il permesso delle autorità nepalesi. Il 55enne sudafricano Pierre Carter è decollato la scorsa settimana con il suo parapendio a un’altitudine di quasi 8.000 metri ed è atterrato dopo 20 minuti vicino all’insediamento di Gorakshep a un’altitudine di 5.164 metri. Dawa Steven Sherpa del tour operator Asian Trekking ha detto all’agenzia di stampa AFP.

Non proprio dall’alto

A causa delle condizioni meteorologiche, Carter ha deciso di non salire gli altri 900 metri sulla cima della montagna più alta del mondo per iniziare il suo volo da lì. Il decollo è già più difficile quanto più in alto si inizia. Ma anche così, il volo è stato “bello”, “prima sopra le nuvole e poi attraverso le nuvole e giù”, ha detto l’entusiasta alpinista e parapendio dell’AFP.

Finora sono stati registrati solo tre voli dall’Everest, ma tutti e tre hanno avuto luogo a Kathmandu senza l’approvazione del governo. Nel 1988, l’alpinista e pilota francese Jean-Marc Boivin è stato il primo a volare giù dalla montagna con il suo parapendio.

Attraente per molti parapendio

Sherpa ora si aspetta altre avventure Climb and Fly la prossima stagione dopo che la resistenza delle autorità è stata infranta.

Molti alpinisti sono anche parapendisti e l’idea di arrampicarsi e volare sta diventando sempre più popolare.

Per Sherpa, questo può avviare una tendenza positiva: le autorità hanno capito che l’offerta potrebbe rilanciare l’industria del turismo del Nepal, “soprattutto dopo la pandemia di corona”, ha aggiunto.

READ
Missione lunare Artemis-1: razzo gigante della NASA SLS prima di raggiungere la rampa di lancio

Source link