Ucraina-Notizie: l’Ungheria blocca l’embargo petrolifero contro la Russia

DIl Primo Ministro ungherese Viktor Orban continua a bloccare il previsto embargo petrolifero dell’UE contro la Russia. È “molto improbabile che una soluzione globale possa essere trovata prima del vertice speciale del Consiglio europeo del 30 e 31 maggio”, ha scritto Orban in una lettera al presidente del Consiglio dell’UE Charles Michel, che è a disposizione dell’agenzia di stampa AFP.

In una lettera datata lunedì, Orban ha avvertito che le sanzioni proposte dalla Commissione Ue porterebbero a “gravi interruzioni dell’approvvigionamento energetico” in Ungheria e un ulteriore massiccio aumento dei prezzi dell’energia. Allo stesso tempo, il capo del governo ungherese ha definito “controproducente” discutere il sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia al vertice dei capi di Stato e di governo fintanto che non ci sarà consenso.

Secondo i funzionari dell’UE, l’Ungheria ha recentemente chiesto un’eccezione all’embargo petrolifero oltre il 2024 nei negoziati con la Commissione. Il governo chiede anche aiuti senza precedenti dell’UE per allontanarsi dal petrolio russo. Il ministro degli Esteri Peter Szijjarto ha messo i soldi necessari a “da 15 a 18 miliardi di euro”.

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato la scorsa settimana di voler mobilitare fino a 300 miliardi di euro da fondi pubblici e privati ​​per aiutare l’UE ad allontanarsi dal gas e dal petrolio russi. Orban ha criticato il fatto che il piano non entri nel dettaglio delle “serie preoccupazioni” dell’Ungheria.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori dei contenuti incorporati richiedono tale consenso in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli eventi nel live ticker

17:40 – Gazprom nomina Schröder per il consiglio di sorveglianza

La compagnia russa del gas Gazprom ha ufficialmente nominato l’ex cancelliere e lobbista del gas Gerhard Schröder per un seggio nel suo consiglio di sorveglianza. Il politico dell’SPD, accusato di avere stretti legami con la Russia ea cui è stato chiesto dalla dirigenza del partito di lasciare l’SPD, inizialmente non ha rilasciato dichiarazioni. Schröder è amico del presidente russo Vladimir Putin.

READ
Bielorussia: dipende dal Cremlino - politica

Schröder ha rinunciato alla sua posizione nel consiglio di sorveglianza della compagnia energetica russa Rosneft la scorsa settimana. Il cancelliere Olaf Scholz aveva precedentemente espresso il desiderio che Schröder si dimettesse dal suo mandato. Il 78enne è stato accusato attraverso le linee di partito di ricoprire posizioni ben pagate in società statali russe, mentre l’Unione Europea sta cercando di imporre sanzioni all’economia russa per aiutare l’Ucraina in questo modo.

17:04 – La Russia impone il divieto d’ingresso ai signori britannici

La Russia ha imposto il divieto di viaggio a 154 membri della Camera dei Lord britannica. Secondo il ministero degli Esteri di Mosca, ciò è in risposta alla decisione del governo britannico di marzo di imporre sanzioni a quasi tutti i membri del Consiglio della Federazione, la camera alta della Russia.

Tra gli altri, l’ex ministro degli Esteri britannico conservatore William Hague è colpito dal divieto d’ingresso. L’imprenditore dei media di origine russa Yevgeny Lebedev, che ha ricevuto un titolo nobiliare dal primo ministro Boris Johnson due anni fa, può ancora viaggiare in Russia.

16:46 – BBC: generale russo ucciso in aereo a terra

Secondo un rapporto della BBC, un generale dell’aeronautica russa è stato abbattuto e ucciso nell’Ucraina orientale. L’aereo del maggiore generale Kanamat Botashov è stato colpito domenica da un missile Stinger sulla cittadina di Popasna nel Donbass, ha riferito l’emittente britannica nel suo servizio in lingua russa. Botashov sarebbe l’ufficiale dell’aviazione russa di grado più alto ucciso dall’inizio della guerra aggressiva contro l’Ucraina.

I media ucraini hanno riferito dell’abbattimento di un caccia russo Su-25 domenica. Come riporta ora la BBC, citando diverse fonti, Botashov era nella cabina di pilotaggio. Ufficialmente, la morte del pilota non è stata…

READ
Sigarette mafiose contrabbandate in legno e tappetini di gomma | Regionale

Source link