Le nazioni musulmane probabilmente volevano indossare bracciali speciali

Si è discusso molto sulla fascia da capitano “One Love” all’inizio del Mondiale 2022. Ora si è saputo che anche le nazioni musulmane volevano indossare bracciali speciali al torneo.

Erano inizialmente l’argomento politico di discussione ai Mondiali del 2022: le fasce da capitano “One Love” di sette nazioni europee. Alla fine, non sono mai stati indossati perché le federazioni temevano sanzioni draconiane della FIFA.

Tuttavia, a quanto pare, le nazioni europee non erano le uniche a pianificare l’uso dei loro bracciali per diffondere un messaggio. Come riporta ora “Sky News”, il Qatar e alcuni altri stati a maggioranza musulmana vogliono che i loro giocatori indossino fasce al braccio per attirare l’attenzione sull’islamofobia.

“Non c’è posto per l’islamofobia”

Islamofobia significa avversione all’Islam e atteggiamenti negativi nei confronti dei musulmani. Le nazioni volevano dare l’esempio contro questo. In base a ciò, si prevedeva di sfruttare l’opportunità che la Coppa del mondo di calcio si stava svolgendo per la prima volta nel mondo arabo.

Secondo il loro rapporto, “Sky News” ha bracciali che dovrebbero leggere “Nessun posto per l’islamofobia”. Avrebbe dovuto essere mostrato un modello di velo palestinese. Inoltre avrebbe anche il Qatar Arabia Saudita e Marocco vuole indossare la benda.

Ufficiale Qatar: la Fifa non ha permesso i tamponi

Un alto funzionario del Qatar ha spiegato l’azione pianificata nel rapporto: “Prima dell’inizio del torneo, il Qatar e alcune delle altre squadre a maggioranza musulmana hanno discusso se i giocatori potessero indossare fasce al braccio per attirare l’attenzione sul crescente movimento per l’islamofobia”.

Ma anche la FIFA ha sventato questo piano. Il qatariota ha spiegato: “Quando la proposta per le fasce da braccio è stata finalmente discussa con la Fifa, ai paesi è stato detto che era contro le regole della Fifa e non era consentita”.

READ
Domina la formazione la Ferrari: Schumacher segue nella fornace della Formula 1

La Fifa smentisce le dichiarazioni

Tuttavia, “Sky News” riferisce che la Fifa ha dichiarato di non essere a conoscenza di alcuna proposta. La Fifa però non ha voluto mettere nessuno a disposizione per un’intervista.

All’inizio dei Mondiali, la FIFA aveva già vietato a sette paesi europei di indossare la fascia da capitano “One Love”. Questo è sinonimo di diversità, apertura e tolleranza. L’associazione mondiale ha valutato preventivamente l’uso della benda come un messaggio politico e ha minacciato sanzioni non specificate se il divieto non fosse stato rispettato. Le federazioni europee coinvolte nella campagna alla fine hanno esitato e non hanno indossato la fascia da capitano “One Love” perché temevano cartellini gialli per i loro capitani e punti decurtati.

Al via i Mondiali in Qatar. t-online c’è e racconta uno dei tornei più esplosivi della storia del calcio. Con la spinta della Coppa del Mondo, non perderai più nessuna notizia. Puoi iscriverti qui.

Source link