Signal pubblica i dettagli della sua politica sulla privacy sul Google Play Store

Signal, il messenger che spesso pubblicizza la protezione dei dati e la privacy, sta ora rivelando i dettagli della sua protezione dei dati nel Google Play Store. Ovviamente non si tratta di un’offerta speciale da parte dell’operatore: Google ce l’ha già annunciato il 26 aprile 2022, che tutti gli sviluppatori nel Play Store dovrebbero farlo entro il 20 luglio 2022 al più tardi. Ma Signal sta già facendo progressi.

La Signal Foundation ha ora pubblicato queste informazioni per il segnale criptato Messenger. Grazie alla sua “forte attenzione alla protezione dei dati”, non è stato necessario specificare molto. Signal raccoglie solo il numero di telefono per l’utilizzo dell’app. Inoltre, Signal conferma sul Play Store che nessun dato viene condiviso con società di terze parti e che i dati vengono crittografati in transito. A titolo di confronto: WhatsApp e Facebook non hanno ancora fornito alcuna informazione. Attivi anche Telegram e Skype.

Signal ora accede ad altri dati utente caso per caso, ad esempio quando una foto viene inviata a un contatto. Tuttavia, questi dati vengono elaborati solo in modo specifico per la sessione e non vengono inoltrati. I dati vengono inviati anche utilizzando la crittografia end-to-end.

Questo articolo contiene link di affiliazione. Cliccandoci sopra ti porterà direttamente al provider. Se decidi di effettuare un acquisto lì, riceveremo una piccola commissione. Nulla cambia nel prezzo per te. Grazie per il vostro sostegno!

Source link

READ
LeitzCloud nel test 2022: Cloud storage professionale secondo GDPR