“Siamo davvero vicini!”

(Motorsport-Total.com) – Anche se Michael Andretti incontra sempre resistenza, non rinuncia al suo sogno di entrare in Formula 1. Tuttavia, rilevare un team esistente non sembra essere un’opzione dopo il fallimento dell’acquisto della Sauber nel 2021.

Michele Andretti

Michael Andretti continua a chiedersi come possa entrare in Formula 1

Ingrandisci

Recentemente ci sono state voci secondo cui Andretti potrebbe rilevare il team corse AlphaTauri dalla Red Bull. Ma l’americano rivela che i rialzisti stanno ancora cercando il Morte del fondatore dell’azienda Dietrich Mateschitz non interessato alla vendita.

“No, non sono interessati”, ha detto Andretti di fronte alla “stella di Indianapolis”. Tuttavia, rivela anche riguardo alle sue speranze in Formula 1: “Ci lavoriamo ogni giorno. Sono ancora fiducioso. Stiamo arrivando [einer Einigung] più vicini.”

Andretti “davvero vicino” alla Formula 1?

Spera che “nelle prossime settimane” riceverai feedback positivi dalla Formula 1. “Certo che sarebbe un bel regalo di Natale”, sorride Andretti e sottolinea: “Non abbiamo ancora ottenuto l’okay, ma ci siamo davvero vicini”.

Rilevare una squadra esistente sarebbe più facile per Andretti perché non cambierebbe gli introiti delle altre scuderie. La torta delle entrate continuerebbe quindi a essere condivisa tra sole dieci squadre.


Nimmervoll sull’undicesima squadra: ”Deve accontentare le altre squadre”

Christian Nimmervoll parla di un possibile undicesimo team in Formula 1.

Tuttavia, poiché l’accordo con la Sauber è fallito e nessun altro team corse è disposto a venderlo, Andretti attualmente vuole essere l’undicesima squadra ad entrare in Formula 1, il che significherebbe meno soldi per gli attuali dieci team corse.

READ
Il Bayern firma il talento del Barça Adam Aznou!

“Quando arriva una squadra, come puoi dimostrare di portare più soldi di quanto effettivamente costa?”, Toto Wolff ha chiesto qualche tempo fa e ha spiegato: “L’undicesima squadra significa una diluizione del dieci percento per tutti gli altri.”

Andretti vuole mettersi in gioco ovunque

Ma nonostante lo scetticismo di alcune altre scuderie, Andretti ora porta avanti il ​​progetto di fondare una propria squadra, probabilmente anche a causa delle precedenti esperienze negative con il tentativo di acquisto della Sauber. “Era uno scherzo”, ha riferito qualche mese fa.

“Eravamo pronti. Era fatto. Avevamo programmato un giorno di firma e letteralmente due giorni prima, hanno cambiato i termini. Fondamentalmente, volevano ancora avere il controllo. […] Abbiamo perso così tanto tempo”, ha detto.

Ma non ha ancora rinunciato al suo sogno di Formula 1, anche dopo tutte le battute d’arresto. Attualmente è in costruzione una nuova fabbrica Andretti a Fishers vicino a Indianapolis, nella quale, tra l’altro, verranno costruite in futuro auto da corsa di Formula 1.

“Vogliamo essere rappresentati in tutte le forme di corsa, da Le Mans a Monaco alla Indy 500 e Daytona 500. E in futuro vogliamo avere tutto sotto lo stesso tetto prima o poi. Questo è il nostro grande obiettivo”, afferma Andretti.

Source link