Il portiere dell’Argentina criticato dopo la provocazione di Michael Ballack

Il portiere argentino Emiliano Martinez lancia durante la partita di calcio finale della Coppa del Mondo tra Argentina e Francia al Lusail Stadium di Lusail, in Qatar, domenica 18 dicembre 2022. (AP Photo/Natacha Pi...

Emiliano Martínez ha parato un rigore francese ai rigori, ma ora è stato pesantemente criticatoImmagine: AP / Natacha Pisarenko

WM 2022

Nikolai Stübner

L’Argentina ha dovuto aspettare più di 30 anni per il titolo mondiale. La nazionale di Lionel Messi ha vinto il trofeo per l’ultima volta nel 1986. In un finale drammatico domenica sera contro Francia l’Albiceleste ha vinto il terzo titolo della loro Storia.

La decisione doveva essere presa in quello che è probabilmente il modo più drammatico di sempre Calcio là: ai rigori (4:2). Mentre i giocatori dell’Argentina hanno battuto i rigori, Kingsley Coman e Aurélien Tchouaméni hanno perso i nervi. Con i due tiri sbagliati, Lionel Messi ha potuto coronare la sua carriera internazionale con il titolo mondiale.

Martínez con un gesto provocatorio prima del terzo rigore

Tuttavia, il portiere argentino Emiliano Martínez ha fatto parlare di sé durante i calci di rigore. Il portiere aveva la palla tra le mani quando Tchouaméni si è lanciato per il terzo rigore della Francia. Così il centrocampista del Real Madrid è passato dalla linea di metà campo al dischetto. Invece di dare la palla al 22enne, Martínez ha lanciato la palla in area di rigore sulla destra. Il francese scosse la testa incredulo.

Martínez è stato poi ammonito dall’arbitro polacco Szymon Marciniak. Una conseguenza che Martínez è stato felice di accettare, soprattutto perché Tchouaméni ha tirato di poco a lato. Davanti al prossimo tiratore francese, Kolo Muani, Martínez ha provato ancora a turbare il francese.

Tuttavia, l’arbitro è intervenuto prima questa volta, quindi Martínez non è stato in grado di buttare via la palla. L’argentino avrebbe cercato di turbare Muani con parole dure, mentre Marciniak mostrava a Martínez un cartellino giallo.

READ
Anche una piccola violazione del budget vale mezzo secondo

“Queste provocazioni non sono appropriate. Nelle competizioni sportive, quando c’è una situazione così uno contro uno, non comunque”.

Michael Ballack sull’azione del portiere argentino Emiliano Martínez

Muani ha trasformato il suo gol ma l’Argentina ha vinto ancora ai calci di rigore. Il comportamento del portiere argentino ha poi preoccupato il Magenta tv per aspre critiche.

Ecco come si è lamentato l’ex capitano della DFB Michael Ballack: “Queste provocazioni non sono appropriate. Nelle competizioni sportive, quando c’è una situazione così uno contro uno, non comunque”. Allo stesso tempo, Ballack ha chiesto che l’arbitro sarebbe dovuto intervenire prima.

Ballack ha poi aggiunto che era tipico del gioco argentino: “Stanno sempre testando cosa possono fare con l’arbitro in antigioco, fastidioso e perdita di tempo”. Anche l’esperta di Magenta TV Tabea Kemme è d’accordo con le critiche. In breve, ha descritto l’incidente come “assolutamente antisportivo”.

Tuttavia, il comportamento di Martínez è stato particolarmente sorprendente se si guarda all’andamento del torneo argentino. Perché l’Albiceleste ha vissuto una situazione simile durante i Mondiali. I giocatori si sono sentiti nei quarti di finale contro il Olanda (4:3) provocato. Allora, diversi giocatori olandesi, in particolare Denzel Dumfries, avevano molestato e molestato i tiratori argentini mentre si dirigevano verso il dischetto.

Nicolás Otamendi ha riferito dopo la partita: “C’era un giocatore olandese che, ogni volta che provavamo a tirare un rigore, andava dal calciatore e gli diceva qualcosa”. Proprio come ha fatto Martínez nella finale dei Mondiali.

È stato il momento che Lionel Messi, l’Argentina e i tifosi di tutto il mondo hanno dovuto aspettare a lungo dopo il fischio finale: la consegna del trofeo dei Mondiali.

READ
L'allenatore Boris avverte la sua squadra: gli avversari dell'1. FC Köln ai playoff provengono dall'Ungheria

Source link