Sistemi d’arma russi: bottino dal campo di battaglia


Esclusivo

Stato: 19/12/2022 12:01

Le forze ucraine catturano tutti i tipi di equipaggiamento bellico russo. I servizi segreti occidentali sono interessati all’ultimo materiale proveniente dall’armeria di Mosca. Il BND procura anche tecnologia di difesa dal campo di battaglia.

Il carro armato russo giace nella foresta come un grosso pezzo di selvaggina che è stato ucciso. Le sue catene vengono distrutte, ma per il resto il mostro d’acciaio sembra essere ragionevolmente intatto. Nelle foto si possono vedere i soldati ucraini. Si arrampicano sul serbatoio e ispezionano l’interno del veicolo. Le registrazioni risalgono a settembre e sono state probabilmente effettuate nella regione di Kharkiv. L’esercito russo ha già perso un certo numero di carri armati nella guerra contro l’Ucraina, ma questo esempio è qualcosa di speciale: è un carro armato principale T-90M, il più moderno che le truppe di Mosca abbiano attualmente a disposizione.

Solo pochi anni fa questo carro armato è stato ufficialmente messo in servizio, si dice che ne siano in servizio solo poche dozzine. Il T-90M è un prezioso trofeo per l’Ucraina e suscita anche i desideri dei suoi alleati occidentali. Per gli Stati membri della NATO, la guerra in Ucraina è anche un’opportunità per dare uno sguardo raro all’arsenale della Russia. L’ultimo equipaggiamento bellico russo è quindi al centro dell’attenzione dei servizi segreti occidentali.

Anche l’approvvigionamento di tecnologia per la difesa estera è uno dei compiti del Servizio federale delle informazioni (BND). Il servizio ha lo scopo di raccogliere informazioni sui sistemi d’arma nemici. Ciò viene fatto anche procurando, esaminando e testando attrezzature belliche straniere. I risultati devono essere messi a disposizione della Bundeswehr e, in ultima analisi, anche di altri paesi della NATO. Questo è esattamente ciò che sta accadendo ora WDR-Ricerca anche in Ucraina.

READ
Museo di Barcellona: protesta contro la Coca-Cola – attivisti per il clima spruzzano sulla vetrina la bara della mummia

Prime indagini

Con l’aiuto delle forze armate ucraine, le spie del BND si procurano da diversi mesi tecnologia militare russa e analizzano il bottino dal campo di battaglia in Germania. Si dice che i primi test di armature e tecnologie di difesa siano già avvenuti, compresi i test balistici, che vengono eseguiti insieme alla Bundeswehr. E anche i missili guidati russi, i sistemi di rilevamento del bersaglio e i droni iraniani schierati da Mosca sono in cima alla lista dei desideri del BND.

Quando è stato chiesto, il BND e la Bundeswehr non hanno voluto commentare le azioni di approvvigionamento segreto. Qualsiasi informazione sull’approvvigionamento e la valutazione di materiale militare straniero è “classificata come confidenziale o superiore”, secondo un portavoce del Ministero della Difesa. Pertanto, non si può dire altro al riguardo.

Quando la guerra è iniziata a febbraio, non solo i diplomatici tedeschi ma anche il BND hanno lasciato l’Ucraina per il momento. Nel frattempo, però, il servizio è nuovamente attivo in Ucraina. Il BND…

Source link