Rapporti: generale russo in pensione abbattuto

Secondo i media, un generale dell’aviazione russa è stato ucciso in Ucraina. Si dice che il suo aereo sia stato colpito da un missile. A quanto pare era in pensione da tempo.

Nell’est di Ucraina è, secondo un rapporto della BBC, un generale della Russia aviazione abbattuto e morto. L’aereo del maggiore generale Kanamat Botashov è stato colpito da un missile Stinger sulla cittadina di Popasna nel Donbass domenica, secondo quanto riportato dall’emittente britannica nel suo servizio in lingua russa. Botashov sarebbe l’ufficiale dell’aviazione russa di grado più alto ucciso dall’inizio della guerra aggressiva contro l’Ucraina.

I media ucraini hanno riferito dell’abbattimento di un caccia russo Su-25 domenica. Come riporta ora la BBC, citando diverse fonti, Botashov era nella cabina di pilotaggio. La morte del pilota non è stata ufficialmente confermata. Secondo fonti ucraine, sarebbe il nono generale russo a morire in guerra.

Congedato dall’esercito

L’ufficiale, originario del Caucaso, era considerato un ottimo aviatore. Tuttavia, il 63enne è stato rilasciato dall’esercito e messo in riserva nel 2013 dopo l’incidente con un Su-27. Come si è scoperto, aveva pilotato il jet da combattimento senza la necessaria certificazione. A quel tempo, Botashov riuscì a salvarsi con un seggiolino eiettabile.

Non è chiaro come il generale sia stato schierato in Ucraina. Tuttavia, secondo i media, Russia una mobilitazione segreta di militari in pensione per mesi. Si dice che almeno nove ufficiali di riserva russi di età superiore ai 50 anni siano morti durante la guerra in Ucraina.

Source link

READ
"È probabile che il danno sia nell'ordine dei miliardi"