Bayern Monaco | Rivelato il “momento chiave” per il Lewandowski Zoff

374 partite ufficiali, 344 gol, 72 assist e innumerevoli titoli: con la maglia dell’FC Bayern Monaco, Robert Lewandowski è finalmente diventato il miglior centravanti degli ultimi dieci anni, ma all’improvviso la magia è svanita.

Dopo otto anni di incredibile successo all’FC Bayern, Robert Lewandowski (contratto fino al 2023) spinge senza mezzi termini la sua partenza anticipata. Il suo consigliere Pini Zahavi aveva detto a “Bild” che i campioni del record tedesco avevano “perso l’uomo Robert”, il suo cliente si sentiva “non rispettato”, il club era “storia” per lui.

Alle accuse di Salihamidzic secondo cui Zahavi aveva semplicemente voltato la testa a Lewandowski, il consulente ha ribattuto alla rivista sportiva: Lewandowski è “un uomo adulto che sa esattamente cosa vuole. Certamente non gli giro la testa o cerco di influenzarlo, non lo faccio mai, ” Si dice che Zahavi abbia detto.

“Sport Bild” ora vuole scoprire come è avvenuta la rottura tra Monaco e il secondo miglior marcatore della storia della Bundesliga.

Di conseguenza, c’è stato silenzio radio tra Lewandowski e FC Bayern dall’ultima partita di campionato della passata stagione (2-2 contro il VfL Wolfsburg il 14 maggio). Il polacco, invece, avrebbe cercato uno scambio con l’ex compagno di squadra Thiago. Viene dalle giovanili dell’FC Barcelona e si dice che abbia fornito a Lewandowski informazioni privilegiate sul suo presunto obiettivo desiderato. Lewandowski voleva solo “uscire rapidamente da Monaco”, secondo il rapporto.



Lo scorso agosto sarebbe stato decisivo per l’atteggiamento radicale, riporta “Sport Bild”. A quel tempo, il direttore sportivo del Bayern Hasan Salihamidzic ha spiegato in un “doppio passaggio” su “Sport1” che il Monaco sarebbe stato ovviamente uno dei club che avrebbe seguito da vicino l’eccezionale prestazione dell’attaccante del BVB Erling Haaland. “Altrimenti saremmo dei veri dilettanti”, ha detto il 45enne. Una frase che colpisce nel segno, ma si dice abbia infastidito Lewandowski.

READ
Alla partita casalinga dell'FCN: l'emergenza medica mette a tacere Max Morlock Stadium - Norimberga

Di conseguenza, si dice che il 33enne abbia detto agli amici poco dopo che avrebbe potuto immaginare un cambio di scenario se il Bayern stesse già pensando a un possibile successore.

Quello è stato il “momento chiave” per la pausa tra Lewandowski e FC Bayern

Secondo “Sport Bild”, il prossimo “momento chiave” sulla strada per la rottura della relazione è stato ottobre 2021. A quel tempo, si dice che Zahavi si sia recato a Monaco e abbia offerto ai grandi del club una proroga con Lewandowski, ma la dirigenza ha rifiutato. “Silenzio. No sì, no no, no forse, proprio niente”, Zahavi ha delineato la situazione in seguito.

Ma non è tutto: secondo Zahavi, i decisori di Säbener Strasse hanno dichiarato di non voler vendere Lewandowski a meno che non presenti un’offerta da 120 milioni di euro. La cifra che probabilmente avrebbe finalmente permesso al Bayern di entrare nell’Haaland poker, che ora è stato deciso a favore del Manchester City. Si dice che la dichiarazione abbia “addolorato” Lewandowski.

Si dice che la spada costante di Damocles Haaland abbia causato malumore a Lewandowski nelle ultime settimane e sia il motivo per cui l’attaccante ha lasciato i festeggiamenti del campionato dopo quasi un’ora, rivela il rapporto.



Tuttavia, è completamente aperto se alla fine ci sarà effettivamente una separazione. I dirigenti del Bayern attorno al CEO Oliver Kahn e compagni hanno recentemente sottolineato più volte che Lewandowski ha dovuto adempiere al suo contratto, ma le conseguenze per la squadra sono solo in parte prevedibili.

“Sport Bild” è sicuro che la star mondiale continuerà a dare tutto in campo, ma un Lewandowski insoddisfatto non farebbe certo bene all’umore.

READ
HSV: Comeback: La nuova acconciatura dovrebbe portare fortuna a Bakery Jatta Gli sport

Source link