MX Mechanical: le prime tastiere meccaniche per ufficio di Logitech

Logitech si sta allontanando dalla sua posizione di lunga data secondo cui le persone in ufficio non vogliono utilizzare tastiere meccaniche. I due modelli MX Mechanical e MX Mechanical Mini utilizzano pulsanti meccanici piatti per tre gusti diversi:

  • Lineare (interruttori rossi): il punto trigger non può essere sentito o sentito
  • Tattile (interruttori marroni): il punto di attivazione può essere percepito ma non udito
  • “Clicky” (interruttori blu): il punto di innesco può essere sentito e sentito

Almeno i pulsanti blu che fanno clic sono più per l’home office, se non vuoi infastidire gli altri in ufficio durante la digitazione. Apparentemente Logitech acquista i pulsanti dal fornitore Kailh: le immagini del prodotto indicano il Choc Low Profile.


MX meccanico
(Bild: Logitech)

L’MX Mechanical è una tastiera di dimensioni normali con tutti i tasti tipici, incluso il tastierino numerico sul lato destro e sette tasti aggiuntivi in ​​alto a destra. L’MX Mechanical Mini utilizza un cosiddetto layout del 75 percento: manca il tastierino numerico, i tasti freccia sono rientrati a sinistra e ci sono solo cinque tasti funzione come “Elimina”. A causa dei tasti freccia rientrati, il tasto Maiusc a destra è più stretto del solito e manca anche il tasto Menu. L’assegnazione dei pulsanti può essere modificata utilizzando il software Logi Options+.

Gli alloggiamenti di entrambi i modelli sono per lo più realizzati in plastica. Solo la piastra superiore, in cui sono incastrati i pulsanti, è realizzata in alluminio da Logitech, che influisce sul suono durante la digitazione. Le tastiere trasmettono in modalità wireless con PC Windows e Mac, opzionalmente tramite il dongle USB Bolt o tramite Bluetooth. I modelli possono essere caricati con un cavo USB Type-C.

READ
Quando ci saranno maggiori informazioni?

A seconda dell’impostazione della retroilluminazione, le batterie di MX Mechanical e MX Mechanical Mini dovrebbero durare da 15 giorni a 10 mesi. I LED si accendono solo in bianco. Insolito: grazie al sensore, possono regolare automaticamente la loro intensità in base alla luminosità dell’ambiente.

In termini di prezzo, invece, le due tastiere sono toste: la MX Mechanical costa 180 euro, la versione mini 160 euro.

Parallelamente alle tastiere MX Mechanical, Logitech presenta il mouse MX Master 3S. All’esterno è identico al precedente MX Master 3, ma all’interno è presente una tecnologia più veloce con un sensore ottico che sostituisce il sensore laser “darkfield” e raddoppia la risoluzione da 4000 a 8000 pixel per pollice (punti per pollice, dpi). Tuttavia, la frequenza di campionamento è apparentemente ancora a un minimo di 125 Hertz, quindi il mouse invia i suoi dati al PC 125 volte al secondo: 1000 Hertz è stato lo standard per i mouse da gioco per molti anni. il MX Master 3S kostet 130 Euro.

Con tutti e tre i dispositivi di input, Logitech sottolinea che viene utilizzata in larga misura plastica riciclata e, nel caso delle tastiere, alluminio in parte riciclato.

Aggiornare

14:00

guarda

Correzione: Logitech non ha confermato un aumento della frequenza di campionamento di 1000 Hertz per MX Master 3S.


(mmm)

Source link