Primarie in Georgia: una violenta debacle per Trump

DDonald Trump aveva dato tutto. Lunedì sera ha tenuto un discorso a una manifestazione collegata via video. Ancora una volta ha combattuto per David Perdue, che voleva diventare governatore della Georgia.

Perdue è “l’unico candidato” che può battere il concorrente democratico Stacey Abrams. L’incumbent repubblicano Brian Kemp non ce la farà, Trump ha affermato: “Ci sono troppe persone nel Partito Repubblicano che rifiuteranno di votare per lui”.

Ma non è tutto: per mesi l’ex presidente ha attaccato Kemp e lodato Perdue. Trump ha donato più di 2,6 milioni di dollari alla campagna elettorale di Perdue: Trump non aveva mai investito così tanto in un candidato (a parte se stesso).

leggi anche

L'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump in un'apparizione a Greensburg (Pennsylvania) a maggio

È stato un pessimo investimento, sia politico che finanziario. L’incumbent Kemp si è seduto al Prefisso telefonico martedì con sicurezza contro il suo sfidante interno al partito, l’ex senatore Perdue.

Con circa il 70 percento dei voti, mercoledì sera Kemp era molto più avanti di Perdue (circa il 20 percento). Kemp, 58 anni, governatore dal 2019, è il candidato repubblicano.

Deve affrontare il suo sfidante democratico Abrams, 48 ​​anni, nelle elezioni effettive dell’8 novembre. Ciò si verifica per la seconda volta. Il tuo svantaggio: mancanza di vento in poppa da Washington, valutazioni di approvazione miserabili per Joe Biden.

Trump sostiene il repubblicano David Perdue

Trump sostiene il repubblicano David Perdue

Cosa: AP

Per Trump, l’esito della corsa alla Georgia è una debacle politica. Ancora una volta ha fallito con il suo messaggio principale, ovvero la causa sulle presunte elezioni presidenziali falsificate nel 2020, che ha perso. Trump si è impegnato con Perdue perché condivide le sue teorie del complotto sul 2020.

Solo pochi giorni fa, Perdue ha fallito in tribunale con una causa in cui lui risultati elettorali del 2020 ha voluto partecipare. La corte ha valutato le affermazioni di Perdue come “speculazioni, congetture e paranoia” – la stessa miscela che il padre adottivo Trump sta mescolando dal novembre 2020.

Se i risultati delle primarie governative mostrano qualcosa, è che gli elettori repubblicani per l’attuale temi politici, bruciano le classiche preoccupazioni del partito, come la lotta all’inflazione. E non le favole di Trump sulle presunte tesi grossolane, che sono state confutate decine di volte, sulle falsificazioni in un’elezione avvenuta quasi due anni fa.

leggi anche

Donald Trump minaccia i suoi critici repubblicani

Trump ha rotto con il governatore Kemp dopo che non è riuscito ad aiutare a ribaltare i risultati delle elezioni del 2020. Joe Biden ha vinto contro Trump in Georgia. I repubblicani hanno anche perso entrambi i senatori a causa dei democratici qui. Dopo le elezioni del 2020, Trump ha regolarmente rimproverato il governatore.

Lo stesso Kemp ha fatto riferimento al suo curriculum di governo, inclusa un’apertura molto anticipata dello stato durante la pandemia di corona. “Ho avuto un ottimo rapporto con il presidente Trump”, ha detto Kemp lunedì.

“Non ho mai detto niente di male su di lui. Neanch’io ho intenzione di farlo. Non sono arrabbiato con lui. Penso che sia solo arrabbiato con me. Ed è qualcosa che non posso controllare”. La vittoria di Kemp è particolarmente amara per Trump perché il suo ex vicepresidente Mike Pence si era impegnato con il governatore, e quindi con l’allievo di Trump, Perdue.

L'ex vicepresidente Mike Pence con Brian Kemp

L’ex vicepresidente Mike Pence con Brian Kemp

Cosa: AP

Pence si è esibito anche in Georgia lunedì sera. Votare per Kemp invierà un “messaggio assordante in tutta l’America che il Partito Repubblicano è il partito del futuro”, ha detto Pence. Alla domanda su Trump, Pence è rimasto in silenzio.

La relazione tra i due uomini è in frantumi. Secondo quanto riferito, non si parlano da oltre un anno. Trump si risente di Pence per non aver inventato e certificato il risultato delle elezioni del 2020 a suo favore. Quel rifiuto ha provocato la tempesta alimentata da Trump il Campidoglio il 6 gennaio 2021, dove Pence doveva essere portato in salvo.

Particolarmente piccante per Trump: il suo ex vice tiene aperta la propria candidatura per le elezioni presidenziali del 2024. Trump sta anche flirtando con una candidatura alla Casa Bianca. Dopo le elezioni di medio termine di novembre, i due uomini hanno potuto spiegarsi. È del tutto possibile che gareggeranno anche l’uno contro l’altro.

leggi anche

Entrambi stavano ancora lavorando insieme: Donald Trump e Mike Pence alla Casa Bianca del 2020

Pence, evangelico e fermamente conservatore, ha finora camminato su una linea sottile: elogia i successi del suo regno con Trump, ma si astiene dalle teorie del complotto del “scelta rubata”. Penny…

Source link

READ
++ Ucraina News: Atrocità a Bucha? "Solo un'invenzione, niente cadaveri per strada""