Canon EOS R7 e R10: ingresso mirrorless nella classe APS-C

Dopo che Canon inizialmente ha servito solo il mercato full frame con la sua serie R mirrorless, il portafoglio è stato ora ampliato per includere due fotocamere APS-C, EOS R7 ed EOS R10. Come già concorrente Nikon con la Z50 i due nuovi modelli servono l’ambizioso segmento entry-level.

Modello APS-C di alto livello con stabilizzazione

La nuova Canon EOS R7 si accontenta esclusivamente in termini di dati tecnici tra i suoi fratelli mirror EOS 7D Mark II ed EOS 90D. Il cuore di EOS R7 è un sensore APS-C con una risoluzione di 32,5 megapixel. Questo proviene dalla EOS 90D ed è stato leggermente adattato. Il fattore di ritaglio rimane a 1,6, che è tipico per Canon – è 1,5 per Nikon. La gamma ISO va da 100 a 32.000 e può essere ampliata fino a 51.200 se necessario.

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Canon EOS R7

Lo scatto continuo a un massimo di 15 fotogrammi al secondo è possibile utilizzando l’otturatore meccanico. Con un otturatore elettrico, lo scatto continuo raddoppia fino a 30 fotogrammi al secondo. A bordo è presente anche uno stabilizzatore d’immagine interno. Con la nuova funzione “Livella a bolla automatica”, il sensore montato in modo mobile si allinea con l’orizzonte in modo che l’immagine sia sempre dritta. EOS R7 registra video a 4K60p. Oltre alle consuete connessioni, l’R7 offre anche un’uscita per le cuffie, Canon Log 3 e Cinema Gamut.

Insieme all’adattatore EF/RF, Canon EOS R7 dovrebbe essere disponibile da giugno. Il prezzo consigliato è di circa 1.500 euro. In bundle con il nuovo RF-S 18-150mm F3.5-6.3 IS STM e l’adattatore, sono dovuti 1.889 euro.

Molto in comune con EOS R10

La nuova EOS R10 è il successore mirrorless di EOS 850D. Nella sua forma snella, il corpo, che pesa solo 429 grammi, ha molte cose in comune con EOS R7, che pesa 612 g. Entrambi si basano sulla stessa unità di autofocus con Dual Pixel CMOS AF II, che funziona con 651 zone e copre quasi l’intera area del sensore. Come piccolo punto culminante, entrambi offrono quello del EOS R3 noto AF deep learning che riconosce veicoli, animali e persone e li segue con un rilevamento preciso di testa, viso e occhi. Anche la sensibilità ISO è identica.

Sia il mirino di EOR 7 che il mirino di EOS R10 misurano 0,39 pollici, utilizzano la tecnologia OLED e hanno una risoluzione di 2,36 milioni di pixel. Mentre il mirino dell’R7 ha un ingrandimento di circa 1,15x, l’R10 ha solo 0,95. I display di entrambe le fotocamere misurano quasi 3 pollici, possono essere ruotati e ruotati e supportano i gesti touch. Tuttavia, lo schermo della EOS R10 ha una risoluzione inferiore di 1,04 rispetto agli 1,62 milioni di pixel della R7.

Ci sono ulteriori tagli nella funzione video. La EOS R10 offre solo 4K30p qui. Entrambi hanno WLAN b/g/n e Bluetooth 4.2. Se EOS R10 utilizza ancora USB 2.0 Type C (probabilmente USB 3.0 (3.1 Gen1/3.2 Gen1) Type C), R7 utilizza USB 3.2 Gen 2 Type C. Canon usa anche la matita rossa per l’otturatore. Con un otturatore elettrico, l’R10 gestisce solo 23 scatti al secondo. Con l’aiuto dell’otturatore meccanico, rimane a 15 scatti. Quando si tratta di archiviazione, entrambi i modelli si affidano a schede di memoria SD-XC. La EOS R7 ne richiede due. L’R10, d’altra parte, offre spazio solo per una scheda di memoria. Per quanto riguarda il sensore, Canon si affida a un modello completamente nuovo con una risoluzione di 24,2 megapixel.

Canon EOS R10 dovrebbe essere disponibile nei negozi da luglio. Insieme all’adattatore EF/RF, il prezzo consigliato è di circa 980 euro. Il kit EOS R10 con RF-S 18-45mm F4.5-6.3 IS STM costa circa 1.100 euro, mentre il bundle con RF-S 18-150mm F3.5-6.3 IS STM costa circa 1.370 euro.

Source link

READ
Test di Apple AirPods Pro (2a generazione).