Mercedes-AMG GLE Coupé 63 S e GLS 580 4Matic: in viaggio con due pratici carrelli

V8 non si estinguerà presto
In viaggio con Mercedes-AMG GLE Coupé 63 S e GLS 580 4Matic

Di Patrick Broich

I motori a otto cilindri che ti fanno venire la pelle d’oca in futuro scompariranno dalla gamma di modelli Mercedes. Ma sono ancora lì. ntv.de ha testato i candidati Mercedes-AMG GLE Coupé 63 S e GLS 580 4Matic. Combinano divertimento e utilità in modi completamente diversi.

Se i SUV siano davvero il tuttofare è una discussione lunga e vivace. Ma sono utili e comode, questo si può dare per scontato. Almeno il successo delle vendite dimostra che hanno ragione le case automobilistiche, che non pensano nemmeno a ridurre il portafoglio SUV, anzi. Anche la station wagon, un tempo così popolare e indubbiamente pratica, viene sostituita sempre più spesso dal tipo di automobile a molti piani.

Mercedes_AMG_GLE_Cou_63_S_HI.jpg

Un piccolo labbro dello spoiler, molto diffusore. L’AMG è riconoscibile, ma non sembra necessariamente paffuto.

(Foto: Mercedes)

Naturalmente, Mercedes ha anche una vasta gamma di SUV, dal piccolo GLA con motore diesel a innumerevoli modelli elettrici e otto cilindri di fascia alta. E visto che tutti parlano di elettromobilità, è ora di ripensare agli otto cilindri, il cui tempo sembra essere agli sgoccioli. La loro base di fan, d’altra parte, non si sta affatto sgretolando. E allora perché non abbinare il popolare SUV con il ventilatore a otto cilindri?

La combinazione di SUV e V8 suscita desiderio

Mercedes_AMG_GLE_Cou_63_S_OB.jpg

Sfortunatamente, le pratiche strisce per gradini non sembrano così belle.

(Foto: Mercedes)

Quindi non dovrebbe mancare la domanda, in quale altro modo si potrebbe spiegare che gli Svevi si attengono all’otto cilindri almeno nei segmenti superiori, comunque in area SUV? Ad esempio, ntv.de ha esaminato due tipi di Kraxler piuttosto diversi con otto vasi sotto il cofano. Tra questi la sportiva GLE Coupé di AMG con il motore V8 più caldo sotto il cofano. E in generale, la Coupé, che è più bassa di circa cinque centimetri (1,73 metri di altezza) rispetto alla versione convenzionale, è anche la macchina sportiva più affilata nell’arsenale di SUV Mercedes come variante AMG di punta.

Mercedes_GLS_gr_SE.jpg

La GLS lunga oltre 5,20 metri è davvero un’auto enorme. Tuttavia, questi veicoli sembrano sentirsi a proprio agio nei centri delle grandi città.

(Foto: Mercedes)

L’atleta non dovrebbe solo correre energicamente in linea retta, ma dovrebbe anche esibirsi al massimo su tutta la linea. Il propellente è un compressore elettrico da quattro litri a doppia carica e un motorino di avviamento dell’albero motore. Quest’ultimo non solo riavvia il motore a iniezione diretta in un lampo dopo che il sistema start-stop automatico lo ha spento al semaforo, ma aumenta anche l’albero motore con un massimo di 22 cavalli elettrici per rendere il gruppo motore il più efficiente possibile.

La controparte V8 dell’atletica GLE Coupé è la GLS senza stemma AMG. Come modello di punta, utilizza anche la gamma di motori M176/M177 e beneficia anche delle misure di efficienza elettrica, ma con 489 CV ancora brutali è un po’ più mansueto del fratello da 612 CV. Anche qui, ovviamente, un piccolo motore elettrico da 22 CV fornisce supporto.

L’otto cilindri è il cuore del SUV AMG

Mercedes_AMG_GLE_Cou_63_S_IN.jpg

Il volante in carbonio e Alcantara si abbina al frenetico ’63.

(Foto: Mercedes)

Ma quale prendere? In ogni caso, le due navi pesanti sviluppano i loro tratti caratteriali individuali abbastanza rapidamente dopo i primi metri di test drive. Il GLE teso e selvaggio afferra i suoi passeggeri con i suoi posti a sedere e promette: non volerai nemmeno fuori dalla corsia centrale se fai un angolo dall’altra parte della strada. Le poltrone sportive mostrano cosa significa supporto laterale. Ma il SUV coupé vuole davvero girarsi così tanto da essere necessario? Beh, almeno può, soprattutto perché il rollio viene compensato con l’aiuto di stabilizzatori elettrici. Ma l’edizione GLE più nitida è anche divertente come incrociatore più moderato.

Naturalmente, la gestione del pedale dell’acceleratore deve essere moderata. Anche da fermo, l’unità di trasmissione accumula una pressione enorme, mentre il suono basso e rombante del V8 massaggia i padiglioni auricolari. Chi usa la gamma di velocità dovrebbe fare attenzione: il 63 finisce nell’area a rischio di patente così rapidamente che potresti avere le vertigini. La soglia dei 100 km/h cade dopo 3,8 secondi e, se necessario,…

Source link

READ
Emozioni su Internet: Ikea nega le frizioni in tutte le filiali