Prossimo taglio nel settore tecnologico: la madre di Google licenzia 12.000 dipendenti

Stato: 20/01/2023 12:43

Dopo Microsoft, Amazon e Meta, la prossima grande azienda tecnologica annuncia un taglio netto. La società madre di Google, Alphabet, sta tagliando 12.000 posti di lavoro in tutto il mondo. È il più grande taglio di posti di lavoro nei quasi 25 anni di storia dell’azienda.

Come prossimo peso massimo nel settore tecnologico, la casa madre di Google Alphabet vuole tagliare migliaia di posti di lavoro. Circa 12.000 posti di lavoro andranno perduti in tutto il mondo. Ciò corrisponde a circa il sei percento della forza lavoro, è il più grande taglio di posti di lavoro nei 25 anni di storia del gruppo. Il capo dell’azienda Sundar Pichai ha pubblicato oggi un’e-mail ai dipendenti in un blog di Google.

Secondo Pichai, i dipendenti interessati negli Stati Uniti sono già stati contattati. In altri paesi, tuttavia, questo processo potrebbe richiedere più tempo. Il capo di Alphabet ha giustificato i licenziamenti con la “crescita drammatica” degli ultimi due anni. Per rendere giustizia a ciò, ci si adatta a una realtà economica diversa da quella che si trova oggi. I licenziamenti sono il risultato di una rigorosa revisione in tutte le aree di prodotto, ha dichiarato il CEO di Alphabet Pichai al Mail.

Ondata di licenziamenti nel settore tecnologico

Proprio questa settimana, Microsoft ha annunciato che avrebbe tagliato 10.000 posti di lavoro. Prima di allora, Amazon ha annunciato che avrebbe tagliato 18.000 posti di lavoro e il gruppo Facebook Meta di 11.000 posti di lavoro. Con il boom degli affari durante la pandemia della corona, le aziende tecnologiche avevano aumentato il numero dei loro dipendenti, in alcuni casi in modo significativo. Di recente, tuttavia, lo sviluppo del business ha subito un rallentamento, tra l’altro a causa delle preoccupazioni economiche e dell’elevata inflazione.

READ
Il cliente Aldi lamenta l'aumento del prezzo: "Troppa incredibile"

Source link