Paura dei raid aerei?: Il Cremlino colloca difese antiaeree sui tetti di Mosca

Paura dei raid aerei?
Il Cremlino posiziona le difese antiaeree sui tetti di Mosca

Prima dell’incontro dei sostenitori dell’Ucraina occidentale a Ramstein, la Russia continua a isolarsi. Il Cremlino sta aumentando la prontezza della difesa di Mosca e posizionando sistemi antiaerei nel centro della capitale russa.

Apparentemente la Russia si sta preparando per attacchi nell’entroterra: il Cremlino ha installato diversi sistemi antiaerei nel centro della capitale russa Mosca. Lo riporta il “Guardian”, che rimanda a molte foto sui social. Uno dei sistemi missilistici Pantsir-S è stato installato sul tetto di un edificio di otto piani del Ministero della Difesa russo vicino al fiume Moscova. Un video mostra il sistema di difesa aerea sollevato sul tetto di una struttura educativa nel distretto Taganka di Mosca, a circa due chilometri a sud-est del Cremlino.

imago0160116834h.jpg

L’antenna del radar di tracciamento è montata sul Pantsir tra le canne dei cannoni.

(Foto: IMAGO/SNA)

Il sistema Pantsir è utilizzato per brevi e medie distanze e viene utilizzato per difendersi da aerei, elicotteri e missili da crociera. Secondo l’esercito russo, potrebbero essere utilizzati anche contro obiettivi più piccoli come droni militari e commerciali. Il fatto che diversi sistemi missilistici fossero raggruppati a Mosca era già visibile nelle foto di qualche giorno fa.

L’esercito russo non ha ancora confermato ufficialmente l’installazione dei sistemi missilistici. Tuttavia, diversi media russi hanno riferito del dispiegamento di sistemi missilistici S-400 a lungo raggio a Mosca nelle ultime settimane. I sistemi S-400 e Pantsir-S1 sono spesso utilizzati in tandem.

I blogger vicini al Cremlino hanno affermato che la comparsa dei sistemi missilistici a Mosca mostra che la leadership militare russa è ora preoccupata per gli attacchi alle proprie città. Significa che la dirigenza russa è pienamente consapevole di tutti i rischi e che gli attacchi contro Mosca e altre regioni sono solo questione di tempo, ha scritto il noto giornalista russo Alexander Kots. “È bene iniziare a pianificare in anticipo piuttosto che dopo i primi attacchi”, ha scritto Kots, che sostiene la guerra russa in Ucraina. I presunti attacchi al territorio russo nell’ambito della guerra in Ucraina si sono finora verificati solo in regioni di confine come Belgorod.

La sicurezza militare per la capitale russa arriva quasi nello stesso momento in cui i ministri della difesa occidentali si incontrano alla base aerea di Ramstein in Germania per concordare un nuovo pacchetto di aiuti militari per l’Ucraina. Diversi paesi avevano già confermato in anticipo di voler fornire carri armati pesanti all’Ucraina.



Source link

READ
Trump si lamenta delle irregolarità e chiede proteste