RTL è stato autorizzato a portare lettere controverse all’editore

Da filiale lussemburghese di RTL è stato permesso di pubblicare una lettera all’editore sul suo sito web che descrive i mendicanti rumeni come puzza e feccia. I giudici del tribunale penale della città di Lussemburgo hanno stabilito in secondo grado che non vi era coinvolgimento in un incitamento all’odio (Incitation à la haine). Fu assolto anche lo scrivente di lettere al direttore, un avvocato, davanti al cui ufficio dormivano regolarmente dei mendicanti.

La Human Rights League aveva sporto denuncia contro l’avvocato ei media che hanno pubblicato la lettera al direttore. Il pubblico ministero ha quindi indagato sul direttore di un quotidiano lussemburghese responsabile della pagina della lettera al direttore e contro RTL, in cui la responsabilità individuale non poteva più essere determinata. Nella lettera in lingua francese si legge: “L’aria è densa del fetore dei treni quotidiani di mendicanti schifosi e sfacciati che, grazie alla generosità dell’astuto accordo di Schengen, vengono da noi senza alcun controllo dalla lontana Romania. […] A nessuno importa di questa marmaglia.

L’autore si è poi difeso: “Alcuni hanno definito la mia scrittura volgare, violenta, sprezzante e poco dignitosa. Questo è in parte vero. Ma per far sentire la mia voce, ho dovuto usare un linguaggio forte e appropriato all’orrenda realtà che volevo flagellare”. Ha detto che non stava parlando contro i rumeni in generale, ma contro bande aggressive di mendicanti.

Il pubblico ministero ha chiesto una multa di almeno 2500 euro. Per i giornalisti dovrebbe esserci un accertamento di colpevolezza senza multa. I tribunali lussemburghesi hanno punito l’incitamento all’odio per molti anni. Questa volta, tuttavia, la priorità è stata data alla libertà di espressione. Il motivo era che la lettera era stata scritta nell’ambito di un dibattito pubblico sul problema dell’accattonaggio aggressivo nella città di Lussemburgo e l’avvocato si era confrontato con esso direttamente davanti alla porta del suo ufficio.

“Appello all’odio di classe”?

Il quotidiano “d’Lëtzebuerger Land” ha detto che la lettera al direttore era un incitamento all’odio di classe. “In una meritocrazia, il disprezzo e…

Source link

READ
US Midterms 2022: cosa resta del "desiderio" americano per Donald Trump