Le arachidi bollite aiutano con le allergie?

Meglio tollerato, ma alto rischio residuo

Le arachidi bollite aiutano con le allergie?

Arachidi.

Molti bambini mostrano reazioni allergiche quando mangiano noccioline.

Un’allergia alle arachidi può essere pericolosa per la vita. I sintomi più lievi includono mal di testa, vie aeree irritate, prurito, eruzione cutanea o dolore addominale. Nei casi più gravi, c’è il rischio di shock anafilattico, che può causare mancanza di respiro e insufficienza circolatoria e persino la morte. Si stima che ne soffrano tra lo 0,5 e il 2 per cento dei bambini e lo 0,2 per cento degli adulti in Europa. Finora non esiste una terapia efficace. Ma le arachidi bollite potrebbero aiutare a sconfiggere l’allergia? I ricercatori australiani hanno in a Studia ottenuto i primi successi con esso. Tuttavia, mancano ancora ulteriori dati e la procedura non è affatto esente da rischi. Una cosa è già certa: il metodo non è adatto a chi soffre di gravi allergie.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

Lo studio australiano ha coinvolto 70 bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni a cui era stata precedentemente diagnosticata un’allergia alle arachidi. La lunga cottura cambia le proteine ​​nell’arachide. Le proteine ​​perdono la loro struttura e quindi innescano reazioni allergiche meno gravi: si parla anche di denaturazione delle proteine. Si ritiene che questo sia uno dei motivi per cui ci sono meno allergie alle arachidi in Asia. Mentre le arachidi tostate sono consumate principalmente in Europa, America o Australia, le arachidi cotte sono spesso incluse nei piatti asiatici. Gli scienziati australiani avevano ora cercato di abituare gradualmente i bambini a mangiare noccioline con l’aiuto di noci bollite. Un processo chiamato iposensibilizzazione.

READ
Giornata mondiale contro l'AIDS 2022 – Aids Hilfe Wien e Wiener Linien affermano: “Mettere fine alla discriminazione contro le persone sieropositive”

In primo luogo, i bambini hanno mangiato noccioline bollite per 12 ore per 12 settimane, quindi arachidi bollite per 2 ore per 20 settimane. I bambini hanno poi mangiato arachidi tostate, considerate meno ben tollerate, per altre 20 settimane. Secondo gli autori dello studio, l’80% dei bambini potrebbe mangiare dodici noccioline tostate alla fine dello studio senza sviluppare una reazione allergica.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

Troppo pericoloso per chi soffre di gravi allergie

Tuttavia, i risultati dello studio devono essere considerati con cautela. L’esperimento non era controllato con placebo: in realtà una procedura scientifica standard in cui viene testato l’effetto di una terapia rispetto a un farmaco fittizio inattivo. Inoltre, sono stati esclusi dallo studio i bambini con allergie particolarmente pronunciate: l’esperimento sarebbe stato troppo pericoloso per loro.

Thomas Fuchs è vicepresidente dell’Associazione medica degli allergologi tedeschi (Aeda) e lavora come professore presso il Centro medico universitario di Göttingen. È critico nei confronti della nuova indagine. “È un approccio sperimentale interessante. Ma lo studio è incompleto. Penso che il rischio che le arachidi bollite possano scatenare gravi reazioni allergiche sia troppo grande”, afferma Fuchs.

La lavorazione delle arachidi può effettivamente influenzare la loro tollerabilità: “Ci sono indicazioni che la tostatura delle arachidi che è consuetudine nel nostro paese ne intensifichi l’allergenicità”, afferma Fuchs. “Bollire a lungo, invece, potrebbe denaturare parzialmente le proteine ​​delle arachidi e renderle meglio tollerate dai soggetti allergici. Tuttavia, ciò che si sa delle arachidi è che le loro proteine ​​sono relativamente stabili, e quindi certamente contengono ancora allergeni anche dopo la cottura».

READ
Trattamento dell'ictus ad Hamm - Dr. Marcus Mueller in un'intervista

Meglio evitare del tutto le noccioline

Infatti, anche nello studio australiano si sono verificate reazioni avverse. Il 61% dei bambini ha sviluppato reazioni allergiche almeno temporanee. Tre di questi erano così gravi che dovevano essere trattati con il farmaco di emergenza epinefrina. Tre bambini hanno dovuto interrompere la partecipazione all’esperimento a causa di reazioni allergiche.

Leggi di più dopo l’annuncio

Leggi di più dopo l’annuncio

I genitori non dovrebbero in nessun caso cercare di dare loro stessi noccioline bollite a un bambino allergico, anche se inizialmente questo è stato tentato solo sotto controllo medico. “Posso solo sconsigliarlo vivamente”, afferma Fuchs….

Source link