Incendio in baraccopoli: 500 persone fuggono dal grande incendio di Seoul

Incendio in una baraccopoli
500 persone fuggono dal grande incendio di Seoul

Un grande incendio scoppia nell’ultimo slum della capitale sudcoreana Seoul. Dozzine di abitazioni di fortuna bruciano e circa 500 persone devono essere evacuate dalla zona.

A causa di un incendio in una baraccopoli nella metropoli sudcoreana di Seoul, circa 500 persone sono state portate in salvo. Decine di abitazioni nell’insediamento di Guryong, nel sud della capitale, sono state bruciate, hanno riferito le emittenti sudcoreane e l’agenzia di stampa nazionale Yonhap, citando i vigili del fuoco. Non è ancora chiaro se le persone siano rimaste ferite. Secondo Yonhap, Guryong è l’ultima baraccopoli rimasta a Seoul.

Non si sa perché sia ​​scoppiato l’incendio. Le immagini mostrano densi pennacchi di fumo che si alzano in un quartiere dell’insediamento. Secondo i rapporti, nel villaggio c’erano più di 660 famiglie. La maggior parte delle abitazioni sono state erette di fortuna. Molti di loro sono realizzati in pannelli di compensato o vinile con pareti parzialmente in mattoni.

La portavoce del governo Kim Eun-hye ha detto che il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha chiesto ogni sforzo per limitare i danni e mobilitare tutti i vigili del fuoco disponibili. Almeno 140 vigili del fuoco erano già stati schierati per contenere l’incendio.

L’insediamento si trova nelle immediate vicinanze del quartiere Gangnam noto come il “quartiere povero”. È stato creato negli anni ’80 quando i residenti più poveri hanno dovuto lasciare le loro case a causa di progetti di sviluppo urbano su larga scala. Dopo un grave incendio alla fine del 2014, il governo ha presentato piani per la riqualificazione del quartiere e il reinsediamento dei residenti, ma l’attuazione del progetto è stata ripetutamente ritardata. La Corea del Sud è ora la quarta economia più grande dell’Asia ed è considerata un paese ad alta tecnologia.

Source link

READ
Guerra in Ucraina: battaglia di artiglieria nel Donbass - L'Ucraina sta finendo le armi? - Politica all'estero