Netflix fa il punto: titoli NASDAQ Netflix condivide con guadagni: forte crescita degli utenti – Il CEO Reed Hastings rinuncia ai posti di CEO notizia

Dopo più di due decenni, il 62enne si è ritirato dal top management. La mossa ha seguito un quarto finale sorprendentemente forte. Non da ultimo grazie alla serie di documentari “Harry & Meghan” è cresciuto Netflix significativamente più veloce del previsto con un aumento di 7,7 milioni di utenti. Il servizio sta cambiando: da poco è stato lanciato un piano di abbonamento più economico con pubblicità e presto verranno presi provvedimenti contro la condivisione delle password.

“Anche i fondatori devono evolversi!”, ha scritto giovedì Hastings sul blog dell’azienda. Nel 2020 aveva promosso il capo dei contenuti di lunga data Ted Sarandos a una doppia leadership. Greg Peters, che in precedenza era responsabile delle attività quotidiane, sta ora diventando co-capo. “Ad essere onesti, loro due hanno gestito l’azienda sempre di più”, ha detto Hastings in un’intervista. In qualità di presidente esecutivo del consiglio di amministrazione, dovrebbe continuare ad avere una grande influenza.

Il primo modello di business di Netflix è stato il noleggio di DVD per posta. Tuttavia, Hastings ha riconosciuto presto il potenziale dello streaming e ci ha scommesso. Il passo strategico successivo è stato produrre i propri contenuti: da un lato, risparmiare sui costi di licenza. D’altra parte, perché Hastings ha predetto che gli studi manterranno i loro programmi per i propri servizi durante il boom dello streaming. Allo stesso tempo, ha bloccato la pubblicità sul servizio, ha tollerato la condivisione di password ed è rimasto rigorosamente alla larga da costosi diritti sportivi. Netflix sta rompendo con i primi due principi.

L’introduzione dell’abbonamento più economico con pubblicità a novembre, anche in Germania, è stata una reazione alla crescente concorrenza di un numero sempre maggiore di servizi di streaming. Anche con il grande rivale Disney+ ora c’è una versione con annunci. Peters ha sottolineato che finora l’abbonamento pubblicitario ha attirato principalmente nuovi clienti e che le tariffe più costose sono cambiate poco.

READ
La nuova compagnia aerea bavarese vuole competere con Lufthansa

Se Netflix rileva che le password vengono condivise tra una famiglia, il servizio prevede di addebitare un supplemento in futuro. “Non sarà una mossa universalmente popolare”, ha ammesso Peters. Preparati al fatto che alcuni utenti lasceranno Netflix, almeno temporaneamente. Allo stesso tempo, il servizio si sta preparando per ulteriori vendite attraverso il passaggio. E Sarandos spera soprattutto che il programma sia attraente: “Se il contenuto funziona, il business funzionerà”.

Dopo che l’anno scorso è stato deludente per Netflix per lunghi periodi, la conclusione si è rivelata molto migliore del previsto. Nei tre mesi fino alla fine di dicembre, il servizio di streaming ha guadagnato un totale di 7,66 milioni di nuovi clienti, invece dei 4,5 milioni previsti. Complessivamente, Netflix aveva 230,75 milioni di account utente entro la fine dell’anno. Oltre a “Harry & Meghan”, il servizio video è stato in grado di segnare anche con la serie “Wednesday” e i film “Troll” e “Glass Onion”.

“Il 2022 è stato un anno difficile con un inizio irregolare, ma un finale più brillante”, afferma il rapporto annuale, guardando alla debole prima metà dell’anno. Netflix aveva sperimentato una corsa ai clienti all’inizio della pandemia, ma poi si è trovata nei guai con la diminuzione intermittente dei clienti. Per competere con rivali finanziariamente forti come Disney e Amazzonia A ciò si aggiungeva il fatto che il denaro dei clienti non era più così facile a causa dell’inflazione. Ora le cose stanno andando di nuovo meglio: nel quarto trimestre, i ricavi sono cresciuti di circa il due percento su base annua a 7,9 miliardi di dollari (7,3 miliardi di euro).

READ
Questo è ciò che dice il produttore a riguardo: Mega ricorda alla Ford | vita e conoscenza

Sebbene l’utile netto sia crollato da $ 607 milioni a $ 55 milioni a causa di sviluppi sfavorevoli dei tassi di cambio, Netflix ha annunciato un aumento a $ 1,3 miliardi per il trimestre in corso. La società prevede che le vendite cresceranno fino a 8,2 miliardi di dollari. Nel complesso, il rapporto trimestrale è stato ben al di sopra delle previsioni degli esperti di Wall Street.

Le azioni Netflix raggiungono il massimo di nove mesi

Le azioni di Netflix hanno reagito alle cifre trimestrali sorprendentemente forti del fornitore di streaming con un aumento dei prezzi venerdì. Nelle prime negoziazioni, le azioni hanno guadagnato l’8,5% a $ 342,50 e hanno raggiunto il livello più alto dal crollo dei prezzi nell’aprile 2022. Più recentemente, hanno guadagnato il 6,92% nel NASDAQ a $ 337,64.

L’anno scorso è stato in gran parte deludente per l’attività operativa di Netflix, ma la fine dell’anno si è rivelata molto migliore del previsto. Il gruppo è stato particolarmente convincente per quanto riguarda l’aumento del numero di clienti, conquistando un totale di 7,66 milioni di nuovi abbonati nei tre mesi a fine dicembre, superando così ampiamente le aspettative.

Le reazioni degli analisti non si sono fatte attendere, numerose case sollevate…

Source link