c’t 3003: La console di gioco sulla chiavetta USB – Batocera Linux

Esistono numerose distribuzioni Linux incentrate sui giochi; Con Batocera Linux, c’t 3003 presenta uno dei video di maggior successo.

(Nota: questo è un contenuto bonus per le persone che non possono o non vogliono guardare il video qui sopra. Le informazioni sulla traccia del video non si riflettono nella trascrizione.)

Guarda: inserirò questa chiavetta USB in qualsiasi computer, la accendo, aspetto qualche secondo — e ho una super console di gioco con migliaia di giochi su diversi sistemi. E non solo cose vecchie come C64 e Super Nintendo, anche PS3 e Wii U vengono emulate qui. Con un’interfaccia super elegante, con video di anteprima e puoi controllare tutto solo con il tuo controller e non devi configurare nulla, come nessuna assegnazione di pulsanti o altro, tutto automaticamente. Si chiama Batocera Linux. E sì, qui su c’t 3003 a volte ci sono tutorial un po’ complicati, ma farlo da soli è DAVVERO facile. Promesso. Rimani sintonizzato.

Cari hacker, cari internauti, benvenuti a…

Questo è Batocera Linux: puoi passare da un sistema all’altro, quindi scegliere un gioco e, bang, si avvia e se lo premo sul mio controller Xbox One, torno al menu principale. E tutto funziona completamente senza installare una chiavetta USB. Abbastanza carino, vero? Non hai bisogno di un computer grasso per questo: tutte le console a 8 e 16 bit e anche gli autori di Playstation 1 e arcade, cioè tutto fino al 1996 funziona su ogni patata, compresi i vecchi notebook, o thin client e persino Raspis – e poi per Nintendo 64, Dreamcast e PSP hai bisogno di un po’ più di potenza. E solo per qualcosa come PS2, PS3 e Wii U devi avere un computer da gioco ragionevolmente potente.

READ
Phishing Amazon: pagamento fallito? Basta non modificare il metodo di pagamento

Quindi, ma prima di tutto, molto brevemente, cos’è: Batocera è una distribuzione Linux e prende il nome da una specie di coleottero. Semplicemente perché uno dei fondatori del progetto è un appassionato entomologo e l’insetto preferito di suo figlio, il Batocera. È piuttosto affascinante.

ATTENZIONE ORA BREVE INSERTO DI TEORIA!

Ciò che fa Batocera Linux viene fatto anche da altri progetti, ad esempio RetroPie, Lakka o Recalbox, vale a dire un Linux per lavorare attorno ai due progetti open source EmulationStation e RetroArch. EmulationStation è questo menu qui, quello in cui selezioni i sistemi e i singoli giochi. E RetroArch è questo menu qui, ad esempio dove puoi salvare gli stati del gioco o persino riavvolgere. E questo RetroArch, è molto importante: perché EmulationStation può anche semplicemente avviare qualsiasi emulatore individuale e indipendente. MA: Quindi hai la tua configurazione e interfaccia utente per ogni emulatore. RetroArch unifica tutto ciò, il che significa che RetroArch integra dozzine di emulatori sotto un’unica interfaccia unificata. A proposito, l’interfaccia che RetroArch utilizza per comunicare con gli emulatori si chiama Libretro, nel caso vi capiti di incrociare quella strada.

TERMINATA LA TEORIA, TORNIAMO CONCRETI.

Quindi, per ottenere Batocera su una chiavetta USB, vai su batocera.org, fai clic su ottieni batocera.linux e poi sul sistema desiderato. “Desktop” è probabilmente la versione corretta per la maggior parte delle persone, ma esistono versioni per Steamdeck, molti altri palmari e computer a scheda singola. Bene, e una volta scaricato, lo lanci avviabile su un supporto dati USB, ad esempio utilizzando BalenaEtcher, che è disponibile per Windows, Linux, macOS. Basta selezionare il file qui, quindi l’unità di destinazione e quindi Flash. Balena a volte sputa messaggi di errore, non stupirti, è molto probabile che si tratti di un falso allarme. Quando il tutto è finito, inserisci il supporto dati USB nel dispositivo su cui desideri utilizzare Batocera. Con i PC probabilmente devi prima entrare nel BIOS e poi mettere il supporto dati USB in cima all’ordine di avvio. Salva e riavvia.

READ
Tutte le funzioni sbloccabili degli amiibo a colpo d'occhio • JPGAMES.DE

Sì, e questo è l’aspetto di Batocera quando si avvia per la prima volta. Con un’introduzione così bella, beh, e poi ci sono alcuni giochi non commerciali preinstallati. Abbastanza impressionante, ad esempio, il gioco C64 “Fix it Felix Jr. 64”. È preinstallato anche il porting open source del classico Prince of Persia del 1989. Ah, animazioni così belle.

Oh, per controllare il tutto, devi semplicemente collegare un controller di gioco, ad esempio tramite USB o tramite Bluetooth. Per il Bluetooth devi impostare il controller in modalità di associazione (non…

Source link