Il principe Harry sta ancora lottando con la risposta della regina sul fatto che possa sposare Meghan

  1. Pagina iniziale
  2. Viale

Creato:

Da: Annemarie Göbbel

Dubbi assillanti hanno afflitto il principe Harry da quando ha chiesto alla regina il permesso di sposare Meghan, come era formalmente richiesto. Poiché ha davvero incasinato la conversazione, non c’era gioia. La risposta della regina lo riguarda ancora oggi.

Londra – Mentre i comuni mortali chiedono al padre della sposa la mano della figlia, i reali devono sperare nella benevolenza del leader britannico. Principe Harry (38) era arrabbiato per questo. Ha trovato inutile chiedere alla regina Elisabetta II (96, † 2022) se poteva sposare Meghan Markle (41), dopotutto era un uomo adulto. Esprime i suoi sentimenti in quel momento nelle sue memorie “Spare”. Tuttavia, scrive, era nervoso. Cosa farebbe un “no” del capofamiglia per causare il caos nella sua relazione con Meghan?

Invece di chiedere apertamente, il principe Harry ha nascosto la sua domanda dietro il protocollo

Quando finalmente ha trovato un buon momento per parlare con sua nonna durante una battuta di caccia di famiglia a Sandringham, ha parlato con insoddisfazione. Ma non si aspettava la risposta tit-for-tat della regina – la sua risposta lo preoccupa ancora oggi. Ricorda le sue esatte parole per comunicare all’agente quanto ama Meghan e che vuole sposarla. Dice che poi ha chiesto: “Mi è stato detto che dovevo chiedere il permesso prima di poter fare domanda”.

In
In “Spare”, il principe Harry racconta lo sfortunato momento in cui ha chiesto a sua nonna, la regina Elisabetta II, il permesso di fare la proposta a Meghan (fotomontaggio). © John Stillwell/dpa & PA Wire/dpa

La breve risposta della Regina fu in un tono molto simile, lasciando Harry senza parole. La regina allora rispose: “Devi?” al che Harry confermò che gli era stato detto. Elisabetta II, nota per il suo umorismo affinato in decenni di chiacchiere e per la sua arguzia, ha risposto dopo un momento di silenzio: “Beh, immagino di dover dire di sì allora”.

READ
Perché il principe Harry non può essere seppellito accanto a Diana?

Il principe Harry descrive la sua relazione con la regina Elisabetta II.

Com’è incontrare una figura formidabile come la regina Elisabetta II nella navata di Buckingham Palace? Al di là della corona, è una nonna amorevole che gioca con nipoti e pronipoti e ogni tanto regala loro dei dolci? Nel documentario “Queen of the World” il principe Harry ha rivelato com’è stato per lui come nipote incontrare il reggente nei corridoi del palazzo. La sua reazione potrebbe sorprendere molti. Con occhi maliziosi, il figlio di re Carlo, 74 anni, racconta la sensazione di “panico” provata incontrando la nonna nei corridoi di Buckingham Palace.

Nella sua biografia, Harry riprende l’argomento e scrive del suo rispetto per la Regina: “Si è accorta che avevo paura? Paura della mia richiesta, oltre che di sua maestà? Si è mai resa conto che, per quanto l’amassi, ero sempre nervoso con lei?

Harry era così poco importante da non dover chiedere formalmente il permesso alla regina?

Harry ammette di essere stato completamente sorpreso da questa risposta. Scrive: “Non ho capito. Era sarcastica? Ironico? Intenzionalmente criptico? Si era concessa un piccolo gioco di parole? Non avevo mai visto la nonna giocare con le parole prima, e sarebbe stato un momento estremamente bizzarro (per non dire molto imbarazzante) per lei iniziare, ma forse ha visto solo un’opportunità per fare ammenda con il mio uso sfortunato della parola “avere .’ ‘per giocare e non ho resistito”.

La vera felicità sembra diversa. Rimase lì e cercò di capire cosa intendesse, ma poi “capì” che anche lei aveva detto “sì”. Harry si sente come un burattino mentre lo ringrazia e dice “favoloso”. Ma la fastidiosa possibilità che la regina possa averlo trovato così poco importante come l’eterno secondo dietro al principe William (40) che ai suoi occhi non avrebbe dovuto rispettare il permesso formale per il matrimonio lo appesantisce. Altrove in “Spare”, Harry in realtà si descrive puramente come un negozio di ricambi e donatore nel caso in cui dovesse succedere qualcosa a William. Non può più chiedere a sua nonna. Fonti utilizzate: specchio.co.uk

Source link