Mercato delle criptovalute: prossimo crollo delle criptovalute dopo la debacle di FTX e Gemini: il prestatore di criptovalute Genesis dichiara bancarotta | notizia

• Genesis interrompe i pagamenti dopo il crash di FTX
• Gemelli colpiti anche dal blocco dei pagamenti
• La SEC vuole intraprendere un’azione contro Genesis

Il terremoto delle criptovalute continua. Dopo lo scorso anno già assistito a drammatiche perdite di prezzo Bitcoin, Ethereum & Co. nonché i fallimenti delle società Celsius, Viaggiatore digitale e infine FTX, Genesis, la filiale di prestito del Digital Currency Group (DCG), è ora la prossima azienda a cadere vittima dell’inverno delle criptovalute.

pubblicità

Scambia Bitcoin e altre criptovalute con leva tramite CFD (long e short)

Bitcoin e altre criptovalute hanno recentemente corretto in modo significativo. Scambia criptovalute come Bitcoin o Ethereum con la leva su Plus500 e partecipa all’aumento e al calo dei prezzi.

Plus500: Si prega di notare il Suggerimenti5 a questo annuncio.

I pagamenti sono stati sospesi dopo la debacle di FTX

Dopo il crollo di FTX a novembre, in cui Genesis stava immagazzinando alcuni fondi, anche il fornitore di servizi finanziari di criptovalute si è messo nei guai. La società ha quindi sospeso tutti i pagamenti dei fondi dei clienti e ha smesso di emettere nuovi prestiti. “FTX ha creato turbolenze di mercato senza precedenti, con conseguenti richieste di prelievo insolite che hanno superato la nostra attuale liquidità”, ha twittato Genesis questo autunno. “Lavoriamo instancabilmente per trovare le migliori soluzioni di prestito, inclusa la raccolta di nuova liquidità”.

La SEC interviene contro Genesis e Gemini

Solo pochi giorni fa la cripto banca – insieme alla piattaforma di trading Gemini, fondata dai due fratelli Winklevoss – è diventata il fulcro della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense. Nell’ambito di una collaborazione tra le due società, i clienti Gemini sono stati in grado di prestare le proprie criptovalute a Genesis dal 2020. Il programma “Gemelli Guadagna” ma viola il Securities Act, secondo l’autorità, secondo “Reuters”.

Anche le inadempienze di pagamento di Genesis hanno avuto un impatto sull’attività di Gemini: il programma Earn ha anche sospeso i rimborsi ai suoi utenti.

preparato al fallimento

I problemi con la SEC hanno ora segnato il destino dell’azienda in difficoltà. Come riporta l’agenzia di stampa “Bloomberg”, i Genesis si stanno preparando a presentare istanza di fallimento nei giorni scorsi. Questo è stato appreso da persone che hanno familiarità con la questione. Nello scambio tra creditori, Genesis e Digital Currency Group non è stato ancora raggiunto un consenso comune. Mentre il fallimento può essere presentato in qualsiasi momento, è anche possibile che Genesis si ribalti all’ultimo secondo ed eviti per un pelo il fallimento, secondo fonti anonime, secondo Bloomberg. Inizialmente era in sospeso una dichiarazione di Genesis e del DCG.

istanza di fallimento

La società ora ha parlato. Secondo un comunicato stampa di giovedì, la società ha ora presentato istanza di fallimento ai sensi del capitolo 11. In questo modo Genesis vuole saldare tutti i crediti istituendo un trust che distribuisce i beni ai creditori. “Mentre abbiamo compiuto progressi significativi nel perfezionare i nostri piani aziendali per affrontare i problemi di liquidità causati dalle recenti sfide straordinarie nel nostro settore, tra cui il fallimento di Three Arrows Capital e il fallimento di FTX, una riorganizzazione giudiziaria sta mettendo il modo più efficace per preservare risorse e ottenere il miglior risultato possibile per tutte le parti interessate di Genesis”, ha affermato il CEO ad interim Derar Islam, secondo l’annuncio. “Apprezziamo molto la pazienza continua e la collaborazione dei nostri clienti mentre lavoriamo per una soluzione equa”. La società dispone attualmente di oltre 150 milioni di dollari in contanti, che le consentono di gestire contemporaneamente le operazioni quotidiane e il processo di ristrutturazione.

La madre di Genesis DCG annulla il dividendo

Indipendentemente dal fallimento di Genesis, le conseguenze della crisi delle criptovalute si fanno già sentire nella casa madre. Il DCG vuole rinunciare al pagamento del dividendo trimestrale, come affermato in una lettera agli azionisti datata 17 gennaio, che l’agenzia ha ricevuto. Con questo passaggio il…

Source link

READ
Golem.de: notizie IT per professionisti