Il capo di Nvidia promette GPU poco costose nel 2011


von Jusuf Hatic
Negli ultimi anni, il mercato delle schede grafiche ha subito uno sviluppo spiacevole per i clienti finali in termini di prezzo, contrariamente alla promessa del CEO di Nvidia Jensen Huang nel 2011 di offrire GPU permanentemente economiche.

Ci sono affermazioni che invecchiano come il buon vino e altre come il latte. Quest’ultimo include sicuramente la dichiarazione del CEO di Nvidia Jensen Huang, che nel 2011 ha tenuto un discorso presso la rinomata US University Stanford secondo cui le schede grafiche economiche erano un obiettivo permanente per l’azienda. Nella registrazione del discorso apparsa di recente su Reddit, Jensen afferma di voler “reinventare le tecnologie per workstation più costose” e cercare di offrirle a buon mercato.

Contenuti editoriali consigliatiQui troverai contenuti esterni da [PLATTFORM]. Per proteggere i tuoi dati personali, le integrazioni esterne vengono visualizzate solo se lo confermi facendo clic su “Carica tutti i contenuti esterni”:Acconsento alla visualizzazione di contenuti esterni. I dati personali vengono quindi trasmessi a piattaforme di terze parti. Maggiori informazioni su questo nel nostro Protezione dati.

In generale, gli investitori in particolare erano scettici sul percorso verso il successo di Jensen all’epoca, come ha chiarito il CEO di Nvidia nel suo discorso a Stanford. Nonostante tutto lo scetticismo, nel 2011 Nvidia era stata un’azienda di grande successo sin dal suo inizio nel 1994, iniziando con il popolare Riva 128 nel 1997 e terminando con il lancio dell’architettura CUDA nel 2005. Nello stesso periodo del discorso di Stanford, Nvidia potrebbe anche rompere la barriera del suono di un miliardo di chip consegnati.

READ
Golem.de: notizie IT per professionisti

Da leggere anche: RTX 3060 Ti, SSD, Prime, monitor da gioco: Amazon sta abbassando i prezzi per il fine settimana

Almeno al momento del discorso di Stanford, Jensen è stato in grado di mantenere la sua promessa di schede grafiche economiche: mentre l’aggiornamento di Fermi è iniziato con una Geforce GTX 550 Ti, che costava circa 140 euro a buon mercato, la GTX 590, il modello di punta al tempo, era dotato di un prezzo consigliato di 620 euro. Adeguato all’inflazione, oggi sarebbe poco meno di 800 euro, che è ancora al di sotto di qualsiasi prezzo consigliato ufficiale per l’attuale serie RTX 40 – anche la GPU RTX 4070 Ti di fascia media nominale è più costosa dei modelli di punta dell’epoca con un prezzo consigliato prezzo al pubblico di 899 euro.

Quelle: Hardware di Tom attraverso Reddit

Source link