HSV – Il giorno della verità: domani suonerà di nuovo? | Gli sport

Come giocatore, Marcell Jansen (37) ha vissuto molti momenti difficili con l’HSV.

► C’era nel 2009, quando l’Amburgo ha superato il Werder in tre competizioni (Coppa Uefa, Coppa DFB, campionato) in 19 giorni.

► Nel 2010 è apparso in semifinale di Europa League contro l’FC Fulham quando l’HSV ha perso la finale al Volkspark dopo uno 0-0 all’andata con una sconfitta per 2-1.

Tutti parlano di Moukoko, ma… Questo trasferimento BVB è completamente sorprendente

► Ha tremato contro il Fürth (0:0, 1:1) nel 2014 a causa della retrocessione quando l’Amburgo è stato eliminato al ritorno, ma fortunatamente la squadra di seconda divisione non è riuscita a segnare.

Tuttavia, sabato Jansen affronta la sua giornata più dura all’HSV: liberazione o KO?

Dalle 11:00 l’assemblea generale si svolgerà nel padiglione 1 del CCH. Sono previsti circa 1000 HSVer. Il focus è sul punto 19 all’ordine del giorno: “Abrogazione del presidente del club Marcell Jansen”.

Due membri – indipendentemente l’uno dall’altro – hanno presentato la domanda: l’avvocato Till Hischemöller e Ulrich Becker.

Secondo lo statuto, per la deselezione sarebbe necessaria una maggioranza dei due terzi. Lo stesso Jansen ha abbassato l’asticella: se più del 50 per cento dei presenti vota contro di lui, vuole arrendersi.

Baviera con Neuer E Sommer “Può andare bene? Non la penso così!”

Questa potrebbe essere una scatola stretta. Lo stesso Jansen avrebbe dovuto saperlo al più tardi dall’inizio di gennaio. L’ex professionista ha avuto un colloquio con il capo dipartimento dei potentissimi “Sostenitori” (80.000 iscritti). Gli ha chiarito che non poteva fare affidamento su di lei quando si trattava di votare.

READ
Huitema, l'ex fidanzata di Alphonso Davies: ora il suo club è finito - Bundesliga

Alla vigilia della riunione, la direzione del dipartimento non ha presentato alcuna raccomandazione elettorale per i suoi membri. Ma fondamentalmente, molti sostenitori sono critici nei confronti di Jansen.

Se l’ex professionista viene rovesciato durante la riunione, è probabile che il dipartimento svilupperà le proprie idee quando ricoprirà la presidenza.

È difficile prevedere se Jansen supererà o salterà la barra del 50 percento. Entrano in gioco tanti fattori.

► Che l’ex consigliere dott. Thomas Wüstefeld (54), un compagno di Jansen all’HSV, scagionato proprio questa settimana dal pubblico ministero, dovrebbe aiutare l’ex professionista. Tutte le indagini su “infedeltà”, “frode” e “abuso di titoli, titoli di lavoro e distintivi” sono state archiviate.

► Forse dopo la firma del contratto dei membri del consiglio Jonas Boldt (41) e Dr. Eric Huwer (39) e l’allenatore Tim Walter (47) i membri anche nel caso Jansen sulla continuità. Anche se una pace duratura tra le parti in guerra non è realistica.

► Molti altri sono semplicemente insoddisfatti della direzione e non si fidano di lui per svolgere meglio il lavoro in futuro.

► Anche la cronologia della sessione potrebbe essere importante. Le mozioni di voto contrario sono poste in fondo all’ordine del giorno. Quando molti HSVers potrebbero aver già lasciato la riunione.

“Volevo scoraggiarli immediatamente” Gislason dichiara la vittoria di Kanter contro l’Argentina

Ci sono molte discussioni in corso dietro le quinte per votare su come spostare il punto in avanti. Ad esempio, seguendo le relazioni del Comitato Esecutivo e del Consiglio di Sorveglianza. Allora i membri sarebbero ancora “freschi” e presenti in gran numero. Basterebbe una maggioranza semplice per modificare l’ordine del giorno.

Liberazione o ko HSV per Jansen-in ogni caso, un voto netto aiuterebbe il club. Non importa in quale direzione…

Source link