Ryoyu Kobayashi festeggia la vittoria casalinga a Sapporo

Foto: imago / Sven Simon

Nella partita casalinga di Sapporo, Ryoyu Kobayashi si lascia alle spalle gli atleti dominanti dell’inverno e vince una competizione di Coppa del Mondo per la prima volta dal febbraio 2022. Andreas Wellinger è il miglior tedesco.

Saltando la Coppa del Mondo a Zakopane e un’intensa fase di allenamento, Ryoyu Kobayashi ha fatto molto bene: alla prima gara di Coppa del Mondo a Sapporo in quasi tre anni, i giapponesi non potevano essere battuti con 135 e 130 metri e 271,5 punti. In finale si è addirittura lasciato alle spalle Dawid Kubacki, che fino a quel momento era stato in testa, il polacco è arrivato secondo con 137 e 125,5 metri e 264,3 punti. Il terzo posto è andato al norvegese Halvor Egner Granerud (130,5 e 126 m; 262,6 punti), che aveva precedentemente vinto la qualificazione.

“Davvero non me lo aspettavo, sono molto sorpreso. Ma sono contento che il lungo periodo di allenamento abbia dato i suoi frutti e che anche gli spettatori siano contenti. Spero di poter mostrare salti altrettanto buoni domani”, ha detto Kobayashi dopo la sua prima vittoria della stagione e la sua 28esima vittoria in Coppa del Mondo, che lo hanno portato al livello di Martin Schmitt nella lista dei migliori di tutti i tempi.

Wellinger migliore aquila DSV

Mentre il 26enne era felice della sua prima vittoria dopo quasi undici mesi, il compagno di squadra di Kubacki, Kamil Stoch, ha celebrato il suo miglior risultato dalla grande decisione in salita ai Giochi Olimpici di Pechino con il quarto posto. Dietro di lui, Stefan Kraft è arrivato quinto come miglior austriaco. In assenza dell’allenatore Andras Widholzl, l’ÖSV-Adler si è fatto strada dal decimo posto in finale.

READ
Apparentemente Pep Guardiola ha preferito il candidato per il successore di Tite

Anze Lanisek è stato ancora una volta il miglior sloveno ed è arrivato sesto direttamente davanti al compagno di squadra Timi Zajc. Andreas Wellinger, che aveva ancora possibilità di salire sul podio dopo il primo salto, è caduto ed è arrivato ottavo come miglior saltatore DSV. Il compagno di squadra di Granerud, Daniel-Andre Tande, è arrivato nono, il suo terzo posto nella top ten dell’inverno.

Gregor Deschwanden dalla Svizzera ha completato la top ten e ha festeggiato il suo miglior risultato della stagione. Con Jan Hörl e Michael Hayböck nelle posizioni undicesima e dodicesima, altri due austriaci sono finiti nella top 15, con Daniel Tschofenig e Clemens Aigner nelle posizioni 16 e 17, altri due nella top 20.

Kasai senza possibilità di rimonta ai Mondiali

Dalla squadra tedesca, dove Michal Dolezal sostituirà l’allenatore della nazionale Stefan Horngacher questo fine settimana. Solo Karl Geiger è stato in grado di farlo con il 20° posto, Constantin Schmid, Markus Eisenbichler e Stephan Leyhe sono finiti come un gruppo di tre uomini dal 22° al 24° posto. che al 35esimo è arrivato solo secondo per la seconda volta nella stagione in corso ha mancato il passaggio.

Nessun punto per la Coppa del Mondo anche per il rientrante Noriaki Kasai: la leggenda del salto con gli sci di 50 anni è stata nominata all’ultimo minuto dopo che il compagno di squadra Rikuta Watanabe ha dovuto rinunciare a causa di un malore. Tuttavia, con il suo salto di qualificazione di 108 metri, il veterano è arrivato solo 51esimo e quindi ha perso l’accesso alla competizione. In quella stessa qualifica, anche l’americano Casey Larson non è stato autorizzato a partire perché il cavallo della tuta era troppo largo.

READ
Mats Wilander difende Iga Swiatek dal gesto: "Poi uscirà e basta"

» Calendario Mondiali 2022/2023 (uomini): tutte le date a colpo d’occhio

Domani, sabato, è in programma la seconda gara individuale di Sapporo. Come venerdì, la qualificazione inizia alle 6:30, il primo turno è poi alle 8:00 (CET / tutto vivere a skispringen.com) programmato.

Source link