Accuse di aggressione sessuale: Dani Alves in custodia

Aggiornato il 20/01/2023 21:34

  • Dani Alves è stato arrestato in Spagna.
  • Il calciatore brasiliano è accusato di aggressione sessuale.
  • L’incidente sarebbe avvenuto in una discoteca di Barcellona.

Altre notizie di calcio

Il calciatore brasiliano Dani Alves è dentro Spagna stato arrestato con l’accusa di aggressione sessuale nei confronti di una giovane donna. Il giudice competente n Barcellona Ho anche escluso la cauzione e quindi accolto a tutti gli effetti la domanda del pubblico ministero, ha annunciato venerdì la magistratura. Il 39enne aveva precedentemente negato l’accusa.

Il delitto sarebbe avvenuto in una discoteca di Barcellona alla fine dello scorso anno, secondo la magistratura. Secondo i resoconti dei media, venerdì Alves aveva ottemperato a una convocazione della polizia di Barcellona e, dopo un breve interrogatorio, è stato arrestato in una stazione di polizia e portato al centro di giustizia della città. L’aggressione sessuale comporta da uno a 14 anni di carcere in Spagna.

Dani Alves denunciato dal 23enne

Secondo quanto riportato dai media, l’annuncio è stato riportato da un 23enne che aveva mosso gravi accuse contro il brasiliano. Alves, d’altra parte, ha detto che sebbene fosse in discoteca quella sera, non era colpevole di nulla.

“Lo rifiuto. Mi sono divertito, ma senza avvicinarmi troppo agli altri, e sono sempre stato rispettoso di coloro che mi circondano”, ha detto Alves al canale televisivo Antena 3 poco dopo la pubblicità all’inizio di quest’anno. Non conosce nemmeno la donna che lo accusa. Il brasiliano era sotto contratto con l’FC Barcelona fino al 2022.

Prima del suo arresto, Alves era impiegato presso il club Pumas UNAM in Messico. Ma venerdì il club ha annullato il contratto con il difensore. Il presidente Leopoldo Silva ha parlato di “giustificato motivo”. (mt/dpa)

READ
"È più di un talento"

Immagine teaser: © dpa / Tom Weller / dpa

Source link