Ucraina-News ++ Selenskyj vuole continuare a “combattere” per i carri armati Leopard tedeschi ++

telescrivente dal vivo Guerra in Ucraina

Zelenskyj vuole continuare a “combattere” per i carri tedeschi Leopard

“La Germania deve finalmente avere il coraggio di prendere l’iniziativa”

Alla riunione del gruppo di contatto ucraino a Ramstein, non è stata presa alcuna decisione sulla consegna dei carri armati tedeschi Leopard 2 all’Ucraina. Il consigliere di Selenskyj Alexander Rodnyansky spiega al WELT perché i carri armati Leopard tedeschi sono molto più importanti dei carri Challenger britannici.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy non ha ancora perso la speranza per i carri armati Leopard tedeschi. Continuerà a “lottare” per la consegna, ha detto dopo la conferenza di Ramstein. Non c’è alternativa. Maggiori informazioni nel live ticker.

NDopo la conferenza dell’Ucraina a Ramstein, in Germania, il presidente Volodymyr Zelenskyy vuole continuare a combattere a Kiev per la consegna dei carri armati tedeschi Leopard 2 al suo paese. Durante i colloqui ha sentito molta comprensione per le esigenze dell’Ucraina, che è stata attaccata dalla Russia, ha detto Zelenskyj nel suo videomessaggio di venerdì sera. “Sì, dovremo ancora lottare per la fornitura di carri armati moderni, ma ogni giorno rendiamo più evidente che non c’è alternativa alla scelta dei carri armati”, ha detto.

Alla conferenza presso la US Air Force Base, non era stata ancora presa alcuna decisione sulla consegna dei principali carri armati. Tuttavia, Zelenskyj era ottimista sul fatto che riceverà i carri armati. Per liberare le aree ucraine sono necessari anche missili con gittata maggiore, ha affermato. Non tutto ciò che è stato discusso a Ramstein era destinato al pubblico, ha detto Zelenskyj. La linea di fondo, tuttavia, è un rafforzamento della resistenza ucraina all’aggressione russa. “I partner sono fermi nella loro posizione di sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario per la nostra vittoria”.

È già stato possibile aumentare l’efficacia dell’artiglieria. All’arsenale del paese sono stati aggiunti anche veicoli corazzati e diverse centinaia di veicoli da combattimento. L’Ucraina ha registrato successi con più lanciarazzi e difese antiaeree. In particolare, Zelenskyy ha evidenziato uno dei “più grandi pacchetti di difesa” degli Stati Uniti, che hanno capito che la “libertà” non dovrebbe essere persa. Anche molti paesi dell’UE hanno aumentato il loro sostegno.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare il contenuto incorporato, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori del contenuto incorporato come fornitori di terze parti richiedono questo consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite la privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli sviluppi nel live ticker:

03:35 – Due uomini accusati negli Stati Uniti di aver aiutato gli oligarchi russi

Due uomini sono stati incriminati negli Stati Uniti perché sospettati di aver aiutato un oligarca russo colpito dalle sanzioni a nascondere la proprietà del suo yacht. Come annunciato dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, un britannico è stato arrestato in Spagna e sta per essere estradato negli Stati Uniti. Un altro sospetto con cittadinanza russa e svizzera è in fuga. Si dice che i due uomini abbiano aiutato uno stretto confidente del presidente russo Vladimir Putin, il miliardario Viktor Wekselberg, a mascherare la sua proprietà dello yacht Tango, del valore di 90 milioni di dollari.

Wekselberg è a capo del gruppo russo Renowa ed è stato sanzionato dagli Stati Uniti dal 2018 a causa dell’annessione russa della penisola ucraina di Crimea. Il britannico, che gestisce una compagnia di navigazione a Maiorca, avrebbe ribattezzato lo yacht “Fanta” per poter continuare a lavorare con gli allestitori statunitensi, anche se ciò non era consentito dalle sanzioni statunitensi. Nonostante i tentativi di insabbiarlo, il “Tango” lungo 78 metri è stato infine sequestrato in Spagna lo scorso aprile su richiesta degli Stati Uniti.

02:35 – Ucraina: le forze armate si addestreranno sui carri armati tedeschi in Polonia

Al…

Source link

READ
Il giorno della guerra in sintesi: civili muoiono dopo un attacco a un condominio - Schröder vuole tenersi in contatto con Putin