Nel test di 15 anni fa: Radeon HD 3870 di Sapphire con camera di vapore

Nel test di 15 anni fa: Radeon HD 3870 di Sapphire con camera di vapore

Nel test 15 anni fa, il Sapphire Atomic Radeon HD 3870 (prova) un modello personalizzato dell’ATi Radeon HD 3870 che brilla con una ricchezza di accessori e, soprattutto, un sistema di raffreddamento a camera di vapore. Nonostante l’overclocking, la scheda grafica Sapphire è rimasta più fredda di una Radeon HD 3870 con raffreddamento di riferimento.

Modello limitato con molti accessori

La Sapphire Atomic Radeon HD 3870 era una Radeon HD 3870 in edizione limitata fornita con molti accessori. Oltre alla scheda grafica stessa, la fornitura comprendeva un case in alluminio, un cavo HDMI lungo 3 m, un bridge CrossFire, un DVI su D-Sub, DVI su HDMI, S-Video su Composite e S-Video su YUV adattatore, cavo di alimentazione, due lampade UV, Cyberlink DVD Suite, PowerDVD 7, un CD driver, un buono Valve Black Box e un buono sconto di €20.

A parte questo, il dispositivo di raffreddamento a slot singolo nel design della camera di vapore era una caratteristica distintiva della scheda grafica. Soprannominata Vapor-X, la tecnologia funzionava con una camera di vapore a cinque strati che era sotto vuoto. La camera a vapore conteneva acqua che veniva riscaldata dal componente da raffreddare ed evaporata a bassa temperatura grazie al vuoto. Il vapore acqueo è quindi salito al tessuto di condensazione, dove si è raffreddato ed è tornato allo stato liquido. Infine, l’acqua è tornata indietro attraverso il tessuto di trasporto fino al punto di origine, chiudendo il ciclo. Per mantenere la temperatura della parte superiore del raffreddatore e del tessuto di condensazione adiacente corrispondentemente bassa a lungo termine, è stato installato anche un raffreddatore d’aria sulla parte superiore.

Grazie al raffreddamento a camera di vapore, la temperatura della GPU della Sapphire Atomic Radeon HD 3870 dovrebbe essere fino a 7 °C inferiore rispetto al raffreddamento convenzionale e anche il dissipatore dovrebbe essere significativamente più compatto. Sapphire ne ha approfittato e ha aumentato il clock del chip da 775 a 825 MHz e il clock della memoria da 1.125 a 1.200 MHz.

Veloce come una GeForce 8800 GT grazie all’overclocking

Grazie all’aumento delle frequenze di clock, la Sapphire Atomic Radeon HD 3870 è stata in grado di raggiungere prestazioni paragonabili a quelle di una GeForce 8800 GT nel test. Rispetto a una tradizionale ATi Radeon HD 3870, il vantaggio medio in termini di prestazioni è stato di circa il 7%. Le prestazioni di raffreddamento del dispositivo di raffreddamento compatto a slot singolo sono state in grado di distinguersi positivamente. Nonostante le frequenze di clock più elevate, il dissipatore è riuscito a tenere il passo con il progetto di riferimento sotto carico. Quando era al minimo, la GPU era più fredda di 8°C. Il verdetto è stato meno positivo per il livello di pressione sonora, specialmente sotto carico la Sapphire Atomic Radeon HD 3870 era troppo rumorosa.

Conclusione

La Sapphire Atomic Radeon HD 3870 come versione limitata con case in alluminio e raffreddamento a camera di vapore non era una cattiva offerta al prezzo di 259 euro. Grazie all’overclocking di fabbrica, le prestazioni erano più o meno alla pari con una GeForce 8800 GT. Tuttavia, coloro che desideravano le migliori prestazioni con meno soldi erano meglio serviti con una scheda di riferimento più economica.

Nella categoria “Nel test 15 anni fa”, i redattori danno un’occhiata all’archivio dei test ogni sabato da luglio 2017. Gli ultimi 20 articoli apparsi in questa serie sono elencati di seguito:

Altri contenuti di questo tipo e molti altri rapporti e aneddoti possono essere trovati nel angolo retrò nel forum di ComputerBase.

Source link

READ
WhatsApp: blocca direttamente nelle notifiche