L’FC Bayern ha pareggiato in casa dell’RB Leipzig solo all’esordio estivo

Josko Gvardiol di Lipsia e Leroy Sane di Monaco (a sinistra) combattono per la palla − Foto: Hendrik Schmidt/dpa

Il Bayern ha giocato bene in porta all’esordio di Yann Sommer, ma non in modo eccezionale. Il campione del record ottiene la ricevuta all’RB Leipzig poco dopo l’intervallo.

La concorrenza può sperare un po’, l’FC Bayern ha mancato l’inizio perfetto per il resto della stagione di Bundesliga con l’esordio di Yann Sommer. Un giorno dopo aver ingaggiato il nuovo numero uno venerdì all’inseguitore RB Leipzig, il campione del record non è andato oltre l’1-1 (1-0). Con una vittoria questo sabato in casa del VfL Wolfsburg, l’SC Freiburg potrebbe salire di due punti dietro il Monaco, mentre l’RB rimane a sei punti.

Di fronte a 47.069 spettatori nell’arena di Lipsia tutto esaurito, Eric Maxim Choupo-Moting ha portato in vantaggio il campione in carica al 37 ‘. Marcel Halstenberg (52°) ha pareggiato pochi minuti dopo l’intervallo per l’ex squadra del tecnico del Bayern Julian Nagelsmann.

“Non ha motivo di essere nervoso”

Prima che iniziasse, Sommer ha dato il cinque a ogni giocatore individualmente. “Non ha motivo di essere nervoso”, ha sottolineato Nagelsmann poco prima del calcio d’inizio a DAZN. Anche Sommer non è sembrato nervoso, Neuer del Bayern ha avuto il primo tocco di palla dopo poco meno di 40 secondi, almeno fino a quando Manuel Neuer si è ripreso in pochi mesi. Non pericoloso, è stato solo un brutto passaggio in vetta al Lipsia. Nei minuti successivi, il 34enne svizzero ha dimostrato di essere un portiere, quando il Bayern cercava ancora la via in avanti, ma spesso passava di nuovo la palla. Il Lipsia ha iniziato a difendersi dalla linea mediana, non correndo all’impazzata, ma in modo ordinato e controllato.

READ
Mondiali per club in Arabia Saudita: il campione in carica Magdeburg presenta la Sydney University

Ma quando l’offensiva di Monaco ha lasciato correre la palla velocemente e ha giocato con la sua classe offensiva, è diventata pericolosa. Come all’ottavo minuto, quando il nazionale Serge Gnabry ha colpito solo il palo. La squadra di Monaco ha gradualmente preso il controllo della palla senza creare ulteriori occasioni. Choupo-Moting era un po’ in aria, molto sopra la sinistra, trainato dal fortissimo Alphonso Davies.

Se i Lipsia hanno avuto la possibilità di contrattaccare, la palla almeno è andata liscia fino all’area di rigore del Bayern. L’assenza a lungo termine del capocannoniere Christopher Nkunku e il ruolo di banca di Timo Werner inizialmente dopo la rottura del legamento della sindesmosi non hanno giovato all’offensiva della RB. Il regista Emil Forsberg ha provato il primo tiro in porta del Bayern al 22 ‘- troppo debole per mettere seriamente alla prova Sommer. Gli ospiti, dove Thomas Müller si è dovuto accontentare di un posto in panchina fino alla fase finale, hanno esultato per la prima volta dopo una buona mezz’ora. Quando Leon Goretzka ha segnato di testa in porta, Matthijs de Ligt era già in fuorigioco, come ha confermato l’arbitro del video.

Per accettazione diretta in porta

L’auspicato cracker dei campioni contro le vincitrici delle coppe non è stato in questa fase. L’RB ci prova, ma rimane inoffensivo, come per l’assolo di André Silva, il cui penzolamento in area di rigore del Bayern viene puntualmente punito dall’ex Lipsia Dayot Upamecano conquistando palla. La gente di Monaco l’ha fatto abbastanza bene nel complesso. Aspettavano la loro occasione, arrivata dopo una bella combinazione di Leroy Sané con cambio di fascia, Gnabry con il perfetto cross dalla sinistra e poi Choupo-Moting. La palla è finita in porta con un’accettazione diretta. Dopo l’intervallo, RB ha continuato come prima del fischio dell’intervallo, fino a quando il capitano del Bayern Joshua Kimmich ha giocato un brutto passaggio nella propria metà campo, che questa volta ha usato il Lipsia. La palla è atterrata più volte con il difensore avanzato Halstenberg, che non ha dato scampo a Sommer da distanza ravvicinata.

READ
L'FC Bayern saluta Christian Früchtl e Ron-Thorben Hoffmann

Ora è diventato più turbolento. Quando Dayot Upamecano è stato praticamente l’ultimo uomo a commettere fallo su Dominik Szoboszlai, i tifosi dell’RB e l’allenatore Marco Rose hanno chiesto il cartellino rosso, ma c’era solo il giallo. Il Bayern sembrava in frantumi, tempo per Werner. Il centravanti, che ha saltato il Mondiale per infortunio, è entrato al posto di Forsberg. I tifosi non hanno avuto molte altre occasioni, Müller ha tirato di poco a lato (90+3).

– dpa

Source link