50mila mercenari in lotta per il Cremlino: gli Usa classificano il gruppo Wagner come “organizzazione criminale”.

50.000 mercenari che combattono per il Cremlino
Gli USA classificano il gruppo Wagner come “organizzazione criminale”.

Il gruppo mercenario Wagner sostiene il Cremlino nei conflitti internazionali, anche in Ucraina. Secondo la Casa Bianca, dovrebbe ricevere missili dalla Corea del Nord per questo. Gli Stati Uniti classificano ufficialmente l’associazione come criminale per inasprire le sanzioni.

Il governo degli Stati Uniti vuole dichiarare l’esercito privato russo Wagner un’organizzazione criminale transnazionale. Lo ha annunciato il direttore delle comunicazioni del Consiglio di sicurezza nazionale, John Kirby, a Washington. La classificazione consente agli Stati Uniti e ad altri paesi di limitare gli affari internazionali del gruppo mercenario e la sua rete mondiale di sostenitori.

Il governo degli Stati Uniti imporrà sanzioni specifiche al gruppo Wagner la prossima settimana, ha detto Kirby. Non ha ancora fornito dettagli sulle sanzioni. Wagner è un’organizzazione criminale responsabile di atrocità e violazioni dei diritti umani in Ucraina e nel mondo. C’è una crescente rivalità tra Wagner e l’esercito russo e altri ministeri russi.

“Vediamo crescenti tensioni tra Wagner e il ministero della Difesa russo”, ha detto Kirby. La Corea del Nord ha anche consegnato armi a Wagner nelle ultime settimane, ha detto Kirby. Il 18 novembre, un treno ha lasciato la Russia per la Corea del Nord, caricato dalla Corea del Nord per tornare in Russia il giorno successivo. Ci sono prove fotografiche per questo. Si presume che ci saranno ulteriori consegne di armi dalla Corea del Nord.

40.000 prigionieri tra i combattenti di Wagner

Il gruppo Wagner è di proprietà di Yevgeny Prigozhin, uno stretto confidente del presidente russo Vladimir Putin. Circa 50.000 combattenti sono attualmente schierati nei ranghi dell’esercito privato in Ucraina, ha detto Kirby. Tra loro ci sono 10.000 mercenari e 40.000 prigionieri che Prigozhin aveva reclutato dalle carceri russe.

In risposta alle sanzioni annunciate, il boss Wagner ha accusato gli Stati Uniti di essere essi stessi criminali. Ora Wagner e gli Stati Uniti sono colleghi, ha detto. “Le nostre relazioni reciproche possono ora essere descritte come uno ‘scontro tra clan criminali'”, ha detto in serata Prigozhin. Di recente si era vantato che Wagner stesse persino acquistando armi statunitensi nonostante le sanzioni. Il confidente di Putin è anche ricercato dall’Fbi per essersi intromesso nelle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

Source link

READ
La notte della guerra in sintesi: esplosioni nella Luhansk occupata - Zelenskyj minaccia le forze armate russe