Il primo progetto della serie TV “Ace” ispira in tutto il mondo – MeinMMO ha parlato con lo sviluppatore

Destino 2 si è sviluppato in uno degli universi di gioco di fantascienza più elaborati degli ultimi anni. Lo sparatutto non solo ti consente di sparare in modo eccellente, ma è anche pieno di storie e personaggi affascinanti. In realtà il materiale perfetto per le serie TV. Questo è ciò che ha pensato anche Matty, creatore di contenuti, che ha creato la prima mini serie di fan di Destiny 2 con “Ace”. MeinMMO gli ha parlato del suo mega progetto.

Che miniserie è? “Ace” è una serie TV creata dai fan ambientata nell’universo di Destiny 2. Il tuo primo episodio è stato il 4 gennaio su YouTube rilasciato.

YouTuber raccoglie oltre € 56.000 per lanciare la serie TV “Ace” creata dai fan di Destiny 2 – In uscita il 4 gennaio 2023

La community di Destiny 2 stava aspettando che Bungie portasse il suo talento per le grandi storie sul grande schermo. Ma finora non è stato così, nonostante la fusione con Sony.

Quindi il giocatore di Destiny ha deciso e Matty medio creatore di contenuti realizzare il proprio progetto televisivo. È stato reso possibile grazie al grande supporto della sua comunità, che ha raccolto quasi 56.000 euro tramite crowdfunding per finanziare la serie. Ma anche con quello, come ci ha detto Matty nell’intervista, è stato tutt’altro che facile realizzare “ACE”.

Qui puoi già avere un assaggio e guardare i primi 45 secondi della serie animata e creata dai fan “ACE”:

Contenuti editoriali consigliati

A questo punto troverai contenuti esterni da YouTube che completano l’articolo.

Acconsento alla visualizzazione di contenuti esterni. I dati personali possono essere trasmessi a piattaforme di terze parti. Maggiori informazioni su questo nel nostro Protezione dati.

Il mio MMO: Potresti presentarti brevemente ai nostri lettori?

Matteo: Sì, mi chiamo Matty, faccio streaming per vivere su contrazione e creare contenuti su Youtube. Quindi un creatore di contenuti a tempo pieno.

Il mio MMO: Per cosa sei conosciuto nella community di Destiny?

Matteo: Prima della serie, ho aiutato con le Prove di Osiride in Destiny 2. Ho aiutato la mia comunità a diventare impeccabile quando è arrivato il fine settimana. Di solito eravamo io e un altro creatore di contenuti.

Il mio MMO: Quando è nata l’idea di una serie animata di Destiny?

Matteo: Era il gennaio 2021, subito dopo essere diventato un partner su Twitch e proprio nel periodo in cui il mio agente non era molto contento di me per aver saltato le audizioni commerciali per lavorare sul mio stream. Stavo cercando di trovare un modo per unire i due mondi della mia vita precedente come attore e creatore di contenuti.

Il mio MMO: Come ti sei avvicinato alla produzione di una serie animata da zero?

Matteo: Dopo aver scritto la sceneggiatura, mi sono avvicinato per la prima volta agli studi di motion capture qui a Los Angeles. Fondamentalmente ho cercato su Google questi studi e li ho chiamati a sangue freddo sperando di avere un’idea di cosa avrei potuto fare per entrare lì. Alcuni si sono un po’ imbarazzati quando ho spiegato loro che sono solo un creatore di contenuti che cerca di realizzare un progetto per i fan.

Il mio MMO: Quali sono stati i passaggi più importanti durante la fase di progettazione?

Matteo: Soprattutto il finanziamento e il budget. Molte persone non si rendono conto di quanto possano essere costose la motion capture e l’animazione. Ho tenuto centinaia di riunioni durante tutto l’anno e il passo più importante è stato ottenere i finanziamenti giusti per ciò che volevamo ottenere.

destino2-fanmadeserie-ace-season19-2022-averagematty-youtube-titel-beangel

Il mio MMO: Quali sono stati i 3 maggiori problemi che hai dovuto superare? Hai dovuto prendere scorciatoie o fare compromessi scomodi?

Matteo: Oh amico, abbiamo incontrato ogni difficoltà immaginabile.

Il primo problema che abbiamo riscontrato sono state le scansioni del viso, direi. Ne avevamo bisogno di 50 ma potevamo permettercene solo 15. Quando abbiamo chiesto allo studio quali problemi avrebbe causato, non avevano idea perché nessuno l’aveva mai fatto. Abbiamo una faccia così realistica, ma non il movimento perfetto, che abbiamo dovuto affrontare come primo pilota.

La seconda difficoltà è stata raccogliere fondi dai donatori. Direi che il passo più rischioso che abbiamo dovuto fare è stato pagare tutte le spese di tasca mia. L’abbiamo fatto per poter andare direttamente in studio. Quindi se otteniamo 30.000 su un certo numero di…

Source link

READ
Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 inizia con il 35% in più di prestazioni, il 45% in più di efficienza e aptX Lossless