“Contenuto pericoloso per la vita”: la Commissione Ue minaccia Tiktok di sanzioni

“Contenuti che mettono in pericolo la vita”
La Commissione Ue minaccia Tiktok di sanzioni

Negli Stati Uniti ci sono state per anni minacce di un divieto di Tiktok nel paese. Il commissario Ue ha ora avvertito il capo della popolare piattaforma video, Shou Zi Chew, di rispettare le leggi europee. Altrimenti, Tiktok potrebbe anche affrontare la fine.

La Commissione europea ha minacciato il popolare servizio video Tiktok di gravi conseguenze in caso di violazione delle norme europee. È inaccettabile che gli utenti di funzioni apparentemente divertenti e innocue possano accedere a contenuti pericolosi ea volte persino pericolosi per la vita in pochi secondi, ha sottolineato il commissario europeo Thierry Breton. Era anche preoccupato per le accuse secondo cui i giornalisti sarebbero stati spiati e che i dati personali sarebbero stati trasferiti in località al di fuori dell’Europa. In reazione, Tiktok si è impegnato a rispettare le leggi europee.

Ha “segnalato molto chiaramente al capo di Tiktok Shou Zi Chew che è necessario fare di più per garantire il rispetto della legislazione Ue in materia di protezione dei dati, diritto d’autore e piattaforme online”, ha detto Breton dopo una conversazione con il manager. Ha fatto specifico riferimento alla nuova legge sui servizi digitali dell’UE (DSA), che stabilirà regole rigorose per le piattaforme online dal 1° settembre di quest’anno. “Il Dsa prevede sanzioni deterrenti, compreso il divieto di reiterate violazioni gravi che minaccino la vita o l’incolumità delle persone”, ha sottolineato il commissario Ue. Un portavoce di Tiktok ha detto che la conversazione non ha menzionato un divieto.

Sfide Tiktok che minacciano la vita

Su Tiktok circolano regolarmente test di coraggio che possono essere pericolosi, come la “Blackout Challenge”, che prevedeva di trattenere il respiro fino a perdere conoscenza. Breton ha sottolineato che le piattaforme con molti giovani utenti hanno una responsabilità speciale. La piattaforma video Tiktok, che appartiene al gruppo cinese Bytedance, è da tempo accusata di insufficiente sicurezza dei dati e protezione inadeguata dei giovani utenti. Tiktok lo nega. Un portavoce ha sottolineato, tra l’altro, che i dati degli utenti europei saranno archiviati in Irlanda da quest’anno e il flusso di dati al di fuori dell’Europa sarà ridotto al minimo.

Negli Stati Uniti, il presidente Donald Trump aveva già minacciato di vietare Tiktok nel Paese. Ha sottolineato le preoccupazioni che le autorità cinesi possano utilizzare i dati di Tiktok per raccogliere informazioni sugli americani. Anche il governo di Joe Biden sta facendo pressioni sul servizio. Il “Wall Street Journal” ha recentemente riferito che Tiktok aveva presentato a Washington un piano per una profonda ristrutturazione del business statunitense al fine di rimanere attivo negli Stati Uniti.

Source link

READ
Notizie Ucraina: il gruppo parlamentare FDP vuole "smantellare" il Nord Stream 2