uomo condannato a New York

ion New York è un uomo di 63 anni per motivi sessuali e finanziari sfruttamento è stato condannato a 60 anni di carcere da studentesse. Lawrence Ray ha causato “danni brutali e permanenti” alle sue vittime, ha detto il giudice quando è stata annunciata la sentenza, come riportato dai media americani venerdì. Ha descritto i crimini dell’uomo come “sadismo”.

Ray è stato dichiarato colpevole di 15 accuse nell’aprile dello scorso anno, tra cui traffico sessuale, estorsione, aggressione violenta e riciclaggio di denaro.

L’uomo si è trasferito nel dormitorio di sua figlia al Sarah Lawrence College, un piccolo college nel sobborgo newyorkese di Bronxville, nel 2010. Ha creato lì una sorta di culto presentandosi come una figura paterna e conquistando la fiducia degli amici di sua figlia. In tal modo, ha approfittato del fatto che le sue vittime soffrivano di problemi mentali, come descritto nel processo di Ray nel distretto di Manhattan a New York.

Di conseguenza, Ray ha messo sotto pressione le giovani donne attraverso pratiche come la privazione del sonno, l’umiliazione sessuale, la violenza verbale e fisica. Li ha quindi indotti ad ammettere falsamente di avergli causato un danno materiale. Le vittime hanno poi pagato attingendo ai risparmi dei genitori, prendendo in prestito denaro da amici o vendendo immobili.

Inoltre, secondo i fascicoli del caso, le vittime hanno svolto “intenso lavoro fisico” per Ray nella proprietà di uno dei suoi parenti, senza essere pagate ea volte nel cuore della notte. Secondo quanto riferito, Ray ha anche raccolto foto sessualmente esplicite di una delle donne e l’ha costretta a prostituirsi, il che, secondo lui, ha fatto guadagnare milioni di dollari da solo.

Secondo le informazioni giudiziarie, Ray ha gestito il suo sfruttamento delle studentesse per più di un decennio. Ha riciclato i suoi guadagni tramite una società Internet e quindi ha evitato di pagare le tasse.

Source link

READ
Georgia Runoff: "Vota, vota, vota!"