“Cobra Kai”: la serie Netflix termina dopo la sesta stagione

“Cobra Kai”
La serie Netflix termina dopo la sesta stagione

William Zabka (a sinistra) e il primo "Il bambino del karate" Ralph Macchio.

William Zabka (a sinistra) e l’ex “Karate Kid” Ralph Macchio.

© Curtis Bonds Baker/Netflix

Netflix e i creatori di “Cobra Kai” hanno annunciato che la prossima sesta stagione della serie “Karate Kid” sarà l’ultima.

Buone e cattive notizie per tutti i fan di “Cobra Kai”: come gli showrunner sull’account Instagram ufficiale della serie Netflix hanno annunciato che ci sarà una sesta stagione della propaggine di “Karate Kid”. Tuttavia, questo è anche l’ultimo, come sono stati informati i circa 2,7 milioni di follower. Nel frattempo, Netflix ha rilasciato un trailer per l’ultima stagioneche ha lo scopo di mettere i fan nell’umore giusto per il finale ricco di azione della serie drammatica.

Smettila alle tue condizioni

Fin dal primo giorno, l’obiettivo dei creatori della serie era “che ‘Cobra Kai’ finisse alle nostre condizioni e lasciasse la Valle nel modo in cui l’avevamo immaginata. È con questo in mente che annunciamo con orgoglio e gioia questo risultato: L’imminente la sesta stagione di ‘Cobra Kai’ sarà la conclusione”.

Sei consapevole che questo messaggio è “agrodolce” per i numerosi fan. Allo stesso tempo, però, fanno sperare che la storia di ‘Karate Kid’ possa continuare in modo diverso: “Il Miyagiverse non è mai stato così forte. Questo fandom è il migliore al mondo e speriamo di portare ancora più ‘Karate Kid’ -Avventure da condividere con te lungo la strada.” Non è ancora noto quando apparirà la stagione finale. Il trailer afferma che “arriverà presto”.

Vecchia faida da una nuova prospettiva

In “Cobra Kai” di Jon Hurwitz, Josh Heald e Hayden Schlossberg continuano la storia della trilogia originale degli anni ’80 “The Karate Kid” oltre 30 anni dopo. Il protagonista centrale, tuttavia, non è il “Karate Kid” di un tempo, Daniel LaRusso (Ralph Macchio61), ma il suo ultimo antagonista Gianni Lorenzo (Guglielmo Zabka, 57). All’inizio della serie, era ancora alle prese con il calcio illegale della gru di LaRusso, che gli costò il campionato del 1984.

Le prime due stagioni di “Cobra Kai” apparivano ancora sulla versione a pagamento di YouTube come produzione interna. Lì, la serie innovativa è sbocciata in un così grande successo che dal servizio di streaming della terza stagione Netflix acquisito i diritti. Da allora, anche “Cobra Kai” ha goduto di una fedele base di fan lì.

SpotOnNews



Source link

READ
6 nuovi episodi "Hartz e calorosamente" dalla caserma Benz di Mannheim