Parte della serie di incendi?: Carri del carburante distrutti da un incendio in Siberia

Parte della serie di fuoco?
Carri del carburante distrutti da un incendio in Siberia

Dall’inizio della guerra, in Russia si sono verificati molto spesso incendi e disastri tecnici. Ora scoppia un altro incendio in Siberia, distruggendo diversi vagoni e un camion di benzina. Non è il primo incendio nella città di Angarsk.

Secondo le informazioni ufficiali, tre vagoni ferroviari con carburante e un camion di benzina sono stati distrutti in un grande incendio nella città siberiana di Angarsk. Secondo le prime informazioni, l’incendio è divampato durante il rifornimento, la causa più probabile è una violazione delle norme di sicurezza, ha annunciato la Protezione civile regionale sul proprio canale Telegram.

Non ci sono informazioni su morti o feriti. Nel frattempo, l’Ucraina ha affermato che il carburante era destinato all’esercito russo.

Il numero di incendi e disastri tecnici in Russia è stato notevolmente elevato dall’inizio della guerra. Nella città di Angarsk, nella regione del Baikal di Irkutsk, ad esempio, c’è stata un’esplosione in una delle più grandi raffinerie russe a metà dicembre. Due persone sono morte e altre cinque sono rimaste ferite. Anche allora era evidente il sospetto da parte russa che si trattasse di una violazione delle norme di sicurezza. Ancora e ancora si parla di sabotaggio.

Nel caso in questione, il portavoce dell’amministrazione militare di Odessa, Serhiy Brachuk, ha alimentato la speculazione con le sue dichiarazioni. Le cisterne in fiamme sono state riempite di combustibile per rifornire le “forze di occupazione”. Bratschuk ha quindi chiamato il fuoco “Karma”. Le affermazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

Angarsk si trova a circa 30 chilometri a nord-ovest di Irkutsk, capoluogo dell’omonima regione nella Russia orientale (qui per Carta geografica). La raffineria si trova su un importante gasdotto che trasporta il gas naturale dai giacimenti siberiani.

Source link

READ
Il giorno della guerra in sintesi: Putin deve la paga ai soldati - L'Ucraina punta a logorare le truppe del Cremlino