Perché il “Bradley” è più interessante per l’Ucraina del “Leopardo”.

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

Creato: Aggiornato:

Da: Pietro Rutkowski

L’Ucraina non riceverà il Gattopardo per il momento. Ma Bradley dagli Stati Uniti. Il veicolo da combattimento della fanteria offre un vantaggio decisivo.

Berlino – “Leopard” qui, “Leopard” là, “Leopard” ovunque? Inizialmente, era solo una voce che esortava il governo federale a rilasciare esemplari del “Leopardo 2” al Ucraina ad andarsene: l’ormai ex ambasciatore di Berlino Andriy Melnyk. Lui e Kyiv sapevano che il “Leone” poteva resistere alla forza corazzata russa per lo più irrimediabilmente obsoleta. Ora è un coro polifonico molto rumoroso che fa tremare le pareti di Olaf Scholz contro lo “sforzo solista tedesco” (che non è e non è mai stato). Ma il “Leopard 2” deve davvero essere in Ucraina?

Non necessariamente. I quattro principali tipi di carri armati dell’Occidente, l’americano Abrams, il francese Leclerc, il britannico Challenger 2 e il tedesco Leo sono strettamente correlati. Primo fra tutti il ​​cannone, calibro 120 millimetri. Alcuni prendono parte alla Rheinmetall, altri alla Royal Ordnance Factory di Nottingham o alla Nexter Systems di Roanne. Il passo logico successivo – contrastato solo dal rozzo nazionalismo e da interessi acquisiti di interesse economico – sarebbe quello di costruire un vettore comune per un cannone da 120 mm.

Abrams e Leopard: solo piccole differenze nei principali carri armati

Le differenze nelle dimensioni dei quattro singoli tipi menzionati sono quasi le stesse e le loro velocità massime sono comprese tra 60 e 70 chilometri all’ora. Le carenze nell’armatura sono notate dagli esperti principalmente ai lati dello “Sfidante”. Il fattore decisivo è sempre il munizionamento e lo sforzo logistico ad esso connesso e con la tecnologia nel carro armato, che è immensa nelle moderne forze armate e mette in ombra la forza lavoro delle truppe combattenti (che non ha ancora portato un’immagine migliore di forniture e rifornimenti). .

READ
GUERRA LIVETICKER - Esperti: lo stesso Putin ha ordinato il ritiro da Lyman
I carri armati Bradley statunitensi, mostrati qui durante un'esercitazione in Lituania, hanno lo scopo di dare all'Ucraina un vantaggio decisivo nella guerra contro la Russia.
I veicoli da combattimento della fanteria americana Bradley, mostrati qui durante un’esercitazione in Lituania, hanno lo scopo di dare all’Ucraina un vantaggio decisivo nella guerra contro la Russia. © Karolis Kavolelis via www.imago-images.de

Nei circoli online corrispondenti, vengono confrontate per lo più solo le munizioni statunitensi con uranio impoverito e quelle convenzionali con tungsteno (carburo). Qualche anno fa c’era ancora una feroce polemica in Occidente sui proiettili all’uranio negli arsenali americani (parola chiave: riarmo nucleare subdolo). Quasi tutti ora hanno taciuto. Ora è solo “amichevolmente” sottolineato che, ad esempio, si preferisce non avvicinarsi a un relitto di un carro armato distrutto da un proiettile di uranio…

Londra ora fornisce esemplari di “Challenger”. “Leos”, “Leclercs” e “Abrams” potrebbero seguire, ma ogni tipo aggiuntivo aumenta solo lo sforzo logistico. Lei può Ucraina alla luce delle loro crescenti perdite in realtà non permettersi militari addestrati ed esperti in battaglia.

Carri armati in Ucraina: Washington organizza il trasferimento dei veicoli da combattimento della fanteria “Bradley”.

Ma l’aiuto è a portata di mano: Washington organizza il trasferimento di veicoli corazzati, digitare “Bradley”, a Kiev. Dozzine di loro sono immagazzinate negli arsenali europei come assicurazione per una possibile “guerra europea”. Il “Bradley” si è dimostrato più volte. Può ospitare solo sei fanti (i “Marder” sette), ma la chiave è il suo cannone automatico da 25 mm. Non sostituisce una pistola da 120 mm. Ma non dovrebbe. Il “Bradley” è stato esplicitamente progettato per operare in congiunzione con carri armati (ad esempio “Hawitzze 2000”) ed elicotteri da combattimento.

Lo stato maggiore ucraino stima che ci vorrebbero 600 veicoli di supporto della fanteria per riportare i russi ai punti di partenza della loro invasione. 50 “Bradley” promessi, probabilmente 40 “Marder”, parecchi AMX10-RC francesi e circa 500 portaerei corazzati catturati dagli invasori – danno praticamente ciò di cui hanno bisogno.

READ
Il gioiello non va bene: la corona reale è per Carlo III. rielaborato

I veicoli corazzati Bradley potrebbero aiutare l’Ucraina a catturare i territori occupati

Tradizionalmente, i veicoli corazzati per il trasporto di personale operano insieme ai principali carri armati. L’esperienza insegna che i principali carri armati possono attirare molta attenzione, avere un bell’aspetto e rompersi molto. Ma conquistare e mantenere qualcosa è possibile solo quando la fanteria è in movimento con i carri armati e fa effettivamente questo lavoro (mentre i carri armati sono usati per la propaganda…

Source link