Oleksiy Makeyev: “Abbiamo bisogno di carri armati tedeschi – e ne abbiamo bisogno ora”, chiede l’ambasciatore ucraino

all’estero Oleksij Makejew

“Abbiamo bisogno di carri armati tedeschi – ora”, chiede l’ambasciatore ucraino

Ambasciatore dell'Ucraina Oleksiy Makeyev Ambasciatore dell'Ucraina Oleksiy Makeyev

Ambasciatore dell’Ucraina Oleksiy Makeyev

Quelle: HC Plambeck

Dopo la conferenza di Ramstein, l’ambasciatore ucraino in Germania chiede maggiore sostegno al governo tedesco, soprattutto sotto forma di rifornimenti di carri armati Leopard. “Ci aspettavamo molto di più dai nostri partner tedeschi”, afferma Oleksij Makejev.

DL’ambasciatore ucraino Oleksiy Makeyev ha esortato il governo tedesco a spianare immediatamente la strada alla consegna dei principali carri armati Leopard 2. “Abbiamo bisogno di carri armati tedeschi – ora”, ha detto sabato all’agenzia di stampa tedesca. “Non abbiamo tempo per esaminare, meditare ed esitare. Di cosa abbiamo bisogno: decidere, formare e consegnare in modo coordinato. Subito.”

Alla conferenza dell’Ucraina a Ramstein, Renania-Palatinato, la Germania non aveva ancora deciso di consegnare carri armati nella zona di guerra, nonostante le notevoli pressioni dei suoi alleati. Il governo federale non ha ancora rilasciato alcun permesso di consegna in altri paesi per i serbatoi prodotti in Germania. Il nuovo Ministro della Difesa Boris Pistorius (SPD) ha invece avviato un esame delle scorte della Bundeswehr e dell’industria per determinare il numero di carri armati che potevano essere consegnati.

anche letto

L'ambasciatore ucraino in Germania Oleksij Makejew / Oleksii Makeiev

Il nuovo ambasciatore dell’Ucraina

Makeyev è rimasto deluso dall’esito della conferenza di Ramstein. “Devo essere onesto, ci aspettavamo molto di più dai nostri partner tedeschi.” Il presidente Volodymyr Zelenskyi ha anche chiarito alla conferenza che era in potere della Germania decidere se i carri armati fossero consegnati o meno.

Makeyev ha affermato che è importante che le forze armate ucraine inizino l’addestramento e che la Germania consenta ad altri paesi di fornire i carri armati. L’ambasciatore ha accolto con favore il fatto che a Ramstein sia stato promesso equipaggiamento militare per un valore di diversi miliardi di euro. L’Ucraina ora continuerà a cercare la fornitura di carri armati. “Restiamo sintonizzati”, ha detto Makeyev.

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare il contenuto incorporato, è necessario il tuo consenso revocabile alla trasmissione e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori del contenuto incorporato come fornitori di terze parti richiedono questo consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “on”, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e tramite la privacy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. Il tema più importante analizzato dalla redazione di WELT e le date del giorno. Iscriviti al podcast su Spotify, Podcast Apple, Musica Amazon o direttamente tramite feed RSS.

Source link

READ
Ex giudice colonnello: "fine rapida della guerra non prevedibile"