Il ruolo della dieta | Città della salute Berlino

Venerdì 20 gennaio 2023 – Autore:
dott

Il diabete danneggia nervi e vasi sanguigni. Le ferite croniche sono quindi una delle tante possibili complicanze del diabete di tipo 2. Quanto è grande il rischio per lo sviluppo di ferite che guariscono male dipende anche dalla propria dieta.

Il diabete di tipo 2 è una malattia tipica della civiltà e ha nel frattempo raggiunto la dimensione di malattia diffusa. Un problema con il cosiddetto diabete dell’adulto è che questa malattia può causarne altre. Una di queste possibili sequele sono le ferite croniche causate da danni ai nervi e ai vasi sanguigni. “Come per molte conseguenze del diabete, anche il rischio di ferite che guariscono male dipende dalla dieta”, afferma la German Diabetes Society (DDG).

Trattamento del diabete: interazione tra dieta, esercizio fisico e farmaci

L’obiettivo principale del trattamento del diabete è un buon controllo metabolico. “Se quello Lo zucchero nel sangue viene regolato in modo ottimale attraverso l’interazione di dieta, esercizio fisico e qualsiasi farmaco, questo non solo riduce il rischio vascolare, ma assicura anche che la funzione nervosa sia preservata”, afferma Thomas Skurk, nutrizionista e leader della ricerca presso l’Università tecnica di Monaco (TUM). “Entrambi i fattori, danni ai nervi e ai vasi sanguigni, contribuiscono in modo significativo allo sviluppo di ferite croniche”.

I danni ai nervi causati dal diabete aumentano il rischio di lesioni

La ridotta sensibilità dei piedi che accompagna i danni ai nervi dovuti al diabete aumenta il rischio di lesioni e fa sì che le persone colpite non se ne accorgano immediatamente. La funzione vascolare limitata e il flusso sanguigno insufficiente portano a ulcere che non guariscono o guariscono solo con difficoltà.

READ
Covid 19, vaccinazione sì, ma non con carenza di vitamina D, Gütsel Online, OWL live

Diabete di tipo 2: sovrappeso e malnutrizione allo stesso tempo

Quando esiste già una ferita cronica, il ruolo della nutrizione diventa più difficile da comprendere. Anche se molte persone con diabete di tipo 2 sono in sovrappeso, molte sono anche malnutrite. “Molti pazienti sono scarsamente riforniti di alcuni nutrienti importanti per il sistema immunitario e per la guarigione delle ferite”, sottolinea Skurk. Per non aggravare la carenza, per garantire un adeguato apporto di energia e per mantenere la condizione generale, non sempre è possibile una rapida riduzione del peso.

“L’effetto nutrizionale risiede principalmente nella prevenzione”

Non è ancora chiaro se e come la guarigione delle ferite esistenti possa essere favorita da tali interventi nutrizionali, poiché gli studi su questo argomento sono rari. “Le misure locali come la pulizia delle ferite, la copertura delle ferite e il controllo delle infezioni sono sicuramente più importanti per il processo di guarigione”, afferma l’esperto di diabete Skurk. Il maggiore potenziale per un effetto nutrizionale risiede principalmente nella prevenzione. Tutto ciò che aiuta a prevenire lo sviluppo del diabete di tipo 2 in primo luogo – cioè una dieta sana ed equilibrata e un sufficiente esercizio fisico – aiuta anche a prevenire le ferite croniche, anche e soprattutto se hai già il tipo 2 – ho il diabete. Anche le terapie del digiuno come il digiuno intermittente possono prevenire il tipo 2 e migliorare il metabolismo nel caso di una malattia esistente.

Diabete di tipo 1 e di tipo 2: questa è la differenza

Il diabete di tipo 2 è una delle malattie legate allo stile di vita più comuni e, a differenza del tipo 1, non è causato da un difetto congenito del pancreas, che produce poca o nessuna insulina. Si verifica perché consumiamo troppo zucchero per un lungo periodo di tempo – e ad un certo punto le cellule del corpo sono così indebolite che possono usare lo zucchero altrettanto male come se l’insulina necessaria mancasse o mancasse per ragioni organiche (termine tecnico: “resistenza all’insulina“). Poiché questa seconda forma di diabete viene acquisita nel corso degli anni attraverso uno stile di vita malsano, è anche popolarmente conosciuta come “diabete senile”, anche se ora possono essere colpite persone di mezza età o anche giovani.

READ
Troppe persone stanno ancora morendo di tetano

Source link